alpadesa
  
domenica 17 novembre 2019
Flash news:   Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza

Mario Dondero premiato con il premio fotografico “Flauto D’Argento” all’Abbazia del Loreto. Fotoservizio

Pubblicato in data: 25/8/2014 alle ore:16:42 • Categoria: CulturaStampa Articolo

flauto 5Grande partecipazione per la X edizione del Premio Fotografico “Il Flauto d’Argento 2014”.  Prestigiosa la location del palazzo Abbaziale di Loreto. L’evento di grande prestigio per Mercogliano si è svolto nel Salone degli Arazi, grazie alla collaborazione tra Pro Loco Mercogliano e il direttore artistico Renato Fischietti che hanno curato l’evento. Il premio, promosso dal Photoclub Werner Bischof, è stato assegnato, nel corso di una cerimonia ufficiale dal direttore della Biblioteca statale di Montevergine Padre Andre Cardin. Ma tanti sono stati gli ospiti di rilievo che hanno partecipato all’evento. A fare gli onori di casa il presidente della Pro di Mercogliano Vittorio D’Alessio, che con i volontari dell’associazione ha curato tutto nei minimi particolari l’evento:  “Esprimo la mia profonda soddisfazione nell’ospitare a Mercogliano la la X edizione del prestigioso premio fotografico Flauto D’Argento. Quando il maestro Fischietti ci ha proposto di organizzare qui questo evento abbiamo accettato con entusiasmo: l’arte e la cultura possono costituire un volano di sviluppo per questo territorio. Come Pro Loco siamo sempre attenti a progettare eventi che possano essere un volore aggiunto per Mercogliano, che contribuiscano ad esportarne il territorio materiale ed immateriale e a coinvolgere quanto più possibile i giovani. E’ un onore consegnare il Flauto D’Argento al maestro Mario Dondero, artista di indiscusso valore che ha raccontato la realtà così come è apparsa ai sui occhi per i viaggi compiuti in tutto il mondo. Oltre a essere maestro di arte fotografica ma anche maestro di vita”. L’ultimo ringraziamento va infine alla figlia del Chino Maria Dominguez per aver esposto qui le opere di suo padre. Mario Perrotti, presidente regionale UNPLI fà il suo plauso per l’iniziativa: “questa è la dimostrazione di quanto le Pro Loco siano sensibili alle attività culturali quasiasi tipo esse siano e di qualsiasi livello possano essere identificate”. Giuseppe Silvestri, presidente provinciale UNPLI fa un auspicio: “Speriamo di non dover vedere più le foto che ritraggano la guerra. Purtroppo il mondo attuale vive una crisi molto forte. La guerra è una cosa che non ci dovrebbe essere. In irpinia le Pro Loco organizzano varie iniziative di manifestazioni di livello culturale e bene ha fatto il presidente D’Alessio ad alzare il livello di queste iniziative”. “le vere autrici di questo premio sono le donne.  – esordisce il direttore artistico Renato FischiettiA cominciare dalla signora Laura Strappa e dalla compagna di Giovanni D’Alessandro, Maria Flavia Boccelli. Oggi siamo alla presenza di due fotografi di livello mondiale, due fotografi agli antipodi”. Sono toccato e felice di essere qui insieme a delle belle facce come le vostre. Onorato di ricevere questo premio e di aver avuto come avversario del calibro di Luciano D’Alessandro e cercherò di superarlo nel mio destino futuro. A prendere la parola è poi Mary Dominguez: “Ringrazio tutti per l’ospitalità e attraverso le opere di mio padre vengo in europa. Infatti mio padre viaggiava molto e tra le varie opere che ci sono esposte c’è anche una foto di Roma. Questa è la prima volta che le sue opere vengono esposte in Europa. Paolo Speranza si augura che l’Abbazia del Loreto sia sede fissa per il premio: “Quest’anno a Mercogliano si svolge il decennale che ha dato dei riconoscimenti altre che a Dondero e D’Alessandro anche ai più importanti fotografi italiani. E’ un premio di grande valore che ha toccato vari luoghi d’irpinia ed è stato realizzato in uno spirito di volontariato, di entusiasmo e di pochi mezzi. Noi ci auguriamo che, con l’attenzione che ha dedicato la Pro Loco all’iniziativa,  trovi in una serie stabile a Mercogliano. Al termine della premiazione c’è stato poi il taglio del nastro della mostra fotografica con l’assessore al turismo del Comune di Mercogliano Stefania Di Nardo e  il delegato del CONI Giuseppe Saviano. La mostra sarà aperta fino al 28 agosto nel palazzo abbaziale dalle ore 11 alle ore 13. flauto 3 flauto flauto 2 flauto 4 flauto 6 flauto 7

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento