alpadesa
  
sabato 16 novembre 2019
Flash news:   Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza

Rubinetti a secco, Mercogliano si sveglia senz’acqua: condotte alto calore ko

Pubblicato in data: 7/8/2014 alle ore:12:57 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

photo1 (3)Parte di Mercogliano si è svegliata senz’acqua stamani e soprattutto con disagi enormi. Molte le segnalazioni che hanno raggiunto la nostra redazione. Contattato l’ufficio tecnico ci hanno risposto che  le segnalazioni pervenute ignari dell’evento, affermando che anche in comune sono arrivate diverse segnalazioni,  e non hanno saputo trovare una risposta se non quella che avrebbero fatto sapere mediante un comunicato in quanto non riuscivano a contattare.  Infatti ad ora per la citta ci sono i manifesti del comune che indicano l’interruzione del servizio idrico per cause dipese dall’Alto Calore: “Si comunica che a causa della rottura della condotta adduttrice sita nel territorio del comune di San Potito Ultra, nonchè del fermo dell’impianto di sollevamento nel comune di Montoro Superiore, la società Alto Calore S.R.L. per il giorno 07/08/2014 ha comunicato la sospensione del servizio di erogazione, sino al ripristino dell’adduttrice”. Ad ora non  risulta essere ripristinata l’acqua.Non si è fatta attendere la segnalazione dell’ente di corso Europa che ha diramato un comunicato stampa: da oltre 24 ore squadre di tecnici dell’Alto Calore sono incessantemente al lavoro per riparare guasti improvvisi esplosi su più punti della rete idrica. Condotte colabrodo vecchie di 40 anni fanno registrare voluminose perdite a Serino, in località Fontana Olmo, a San Potito ed in agro di Cassano Irpino. Le zone maggiormente interessate da disagi in corso oppure possibili nell’arco della giornata: la fascia del Partenio fino al mandamento-baianese, alcuni comuni dell’alta irpinia e Avellino Città in particolare i quartieri Picarelli e Pennini. Per la precisione i comuni del territorio coinvolti dall’emergenza sono: Atripalda, Santo Stefano del Sole, Santa Lucia, San Michele di Serino, Monteforte, Mercogliano, Summonte, Ospedaletto, Pietrastornina, Sant’Angelo a Scala, Roccabascerana, Mugnano del Cardinale, Quadrelle e Sirigano. Il primo guasto si è verificato alle 8.00 di ieri mattina a Serino. Il pronto intervento di una squadra ed i serbatoi pieni hanno evitato l’interruzione del servizio idrico. Poi, intorno a mezzanotte nuova ed improvvisa rottura di un’altra condotta 600, cioè di grossa portata, in quel di San Potito. E come se non bastasse all’alba altre perdite nella condotta 400 di  Cassano irpino. In questo caso il disagio riguarda in particolare i comuni di Nusco, Lioni , Torella dei Lombardi, Gesualdo, Frigento, Sant’Angelo e Rocca San Felice. Nonostante le ferie e l’esiguità di personale almeno 16 uomini tra operai e tecnici dell’ente di corso Europa sono attualmente impegnati sui cantieri di Cassano e San Potito. La riparazione dei guasti potrebbe avvenire in mattinata se non ci saranno intoppi, al massimo nel pomeriggio, i disagi dunque potrebbero protrarsi fino a tarda sera.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 2,50 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento