alpadesa
  
Flash news:   Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, Mercogliano si colora di arancione: da oggi partono le iniziative di sensibilizzazione Non mandano la figlia a scuola: genitori denunciati dai Carabinieri di Mercogliano La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco lungo il viale di San Modestino. Foto Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino

Scomparsa Sibilia, il cordoglio dell’Irpinia

Pubblicato in data: 29/10/2014 alle ore:12:59 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Antonio Sibilia“Addio al Commendatore Antonio Sibilia, un pezzo di storia importante dell’Irpinia”. Così il Presidente della Provincia, Domenico Gambacorta, in merito alla scomparsa dello storico patron dell’Avellino calcio, esprimendo profondo cordoglio a nome di tutti cittadini dell’Irpinia.
“Per anni l’intera comunità irpina – aggiunge il Presidente Gambacorta – s’è riconosciuta nella squadra di calcio dell’U.S. Avellino, giunta al traguardo della massima serie, tenacemente difesa per anni, anche quando aveva bisogno di guardare al futuro con speranza nei tremendi giorni del terremoto. Ma il Commendatore Sibilia, spesso ricordato soprattutto per le ineguagliabili doti di dirigente calcistico, è stato anche un validissimo imprenditore, che ha costruito passo dopo passo con determinazione e senso del sacrificio una delle più solide realtà imprenditoriali della Campania.
Alla famiglia del Commendatore Sibilia, in modo particolare al senatore Cosimo Sibilia, già Presidente della Provincia, il cordoglio personale e dell’Ente che mi onoro di rappresentare”.
“La scomparsa del commendatore Antonio Sibilia mi addolora profondamente come avellinese e come sportivo. Figura importante per la nostra città, grande imprenditore e uomo di sport, ricorderemo sempre il suo impegno da patron dell’Avellino dei tempi d’oro, che per dieci anni consecutivi sotto la sua guida societaria, ha militato tra il 1978 e il 1988 nella massima serie del campionato di calcio, dando tante soddisfazioni alla nostra città e all’intera provincia. Esprimo tutta la mia vicinanza alla famiglia, ai figli e in particolare al senatore Cosimo Sibilia per la perdita dell’amato padre”. E’ quanto si legge nella nota redatta da Paolo Foti, sindaco di Avellino.
“Con Antonio Sibilia scompare un protagonista indiscusso del calcio nazionale. Personaggio sanguigno, volitivo, dotato di un’intelligenza che gli permetteva di trattare alla pari con tutti gli interlocutori, da un capo di governo al più umile dei suoi lavoratori. La sua cifra imprenditoriale e umana fu il più assoluto disinteresse per il denaro che considerò solo uno strumento per dare lavoro e realizzare le cose in cui credette. Ai figli e ai nipoti va un abbraccio affettuoso”. Così, in una nota, l’ex ministro e parlamentare di Forza Italia, Gianfranco Rotondi, ricorda il commendatore Antonio Sibilia.
“Il commendatore Antonio Sibilia è stato protagonista di pagine importanti della storia della comunità irpina. La passione per il lavoro, l’attaccamento alla sua terra e l’attitudine innata alla solidarietà, fanno di Antonio Sibilia il simbolo di una stagione irripetibile per Avellino e per l’Irpinia”. Così il coordinamento provinciale dell’Unione di Centro di Avellino esprime il più sentito cordoglio per la scomparsa di Antonio Sibilia: “Giungano – si legge ancora – le nostre più sincere condoglianze alla famiglia Sibilia, ed in particolare al senatore Cosimo Sibilia per la perdita dell’amato padre”.
Oltre al calcio, tutto il mondo sportivo piange la scomparsa del commendatore Antonio Sibilia, per il rapporto umano privilegiato che lo legava agli sportivi. Il Coni, le federazioni sportive, gli enti di promozione e l’associazionismo sportivo, sono vicini ai figli Cosimo, Stanislao e Concetta, “che tanto amava ed ai quali tanto ha insegnato”.
“Il commendatore Antonio Sibilia è stato certamente tra i maggiori protagonisti della storia dell’edilizia della provincia di Avellino, interprete autentico di una cultura imprenditoriale fuori da ogni logica assistenziale e fondata unicamente sull’intraprendenza e sul rispetto dei lavoratori. Parimenti è stato protagonista della storia del calcio avellinese, mecenate d’altri tempi guidato dalla passione per lo sport, ma prima ancora, dall’amore per la sua terra. Con lui scompare un personaggio genuino ed insieme complesso, carico di straordinarie energie e di umane debolezze, certamente una figura di primo piano della vicenda sociale irpina. Al senatore Sibilia ed agli altri congiunti giungano i sensi del nostro profondo cordoglio”. E’ quanto afferma in una nota l’onorevole Angelo D’Agostino, deputato irpino di Scelta Civica.
HS Company Srl e Gubitosa Editore Srl, esprimono il più sincero cordoglio per la scomparsa di Antonio Sibilia, persona dalla grande sensibilità e umanità che tanto ha dato ai suoi concittadini e a tutto il suo territorio. “E’ una grande perdita per tutta la nostra comunità. Ci lascia una persona che amava le altre persone, il suo lavoro, la sua città. Personaggio d’altri tempi e dal cuore grande, Antonio Sibilia è stato il riferimento del mondo imprenditoriale irpino ma anche del panorama sportivo italiano quando, negli anni della serie A, seppe portare all’attenzione dei media nazionali la caparbietà e l’operosità, il dinamismo della gente di una piccola provincia come quella di Avellino. Alla famiglia di Antonio Sibilia giungano le più sentite condoglianze di HS Company Srl e Gubitosa Editore Srl. Ciao Presidente”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento