alpadesa
  
Flash news:   Non mandano la figlia a scuola: genitori denunciati dai Carabinieri di Mercogliano La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco lungo il viale di San Modestino. Foto Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro

1914-2014: Commemorazione centenario della Prima Guerra Mondiale a Mercogliano

Pubblicato in data: 4/11/2014 alle ore:07:52 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

IMG_9324Questa mattina in Piazza Municipio, alle ore 11.30, si terrà la celebrazione commemorativa dei Cento anni dalla Prima Guerra Mondiale a suffragio dei caduti della Grande Guerra. La funzione sarà officiata dal Parroco della comunità di Fede della Ss. Annunziata e S. Guglielmo Don Giuseppe Iasso che, insieme alla Pro Loco di Mercogliano, ha promosso l’iniziativa. Ad un secolo dall’inizio di una tremenda guerra che vide la morte di dieci milioni di persone, tra  cui 28 mercoglianesi, il paese ne farà memoria con la celebrazione di una Santa Messa dinanzi al Monumento dei caduti di Piazza Municipio.

Il programma prevede:

-raduno dei partecipanti in Pazza Municipio alle ore 11,30;
-appello dei caduti in Guerra e accensione di un cero commemorativo per ognuno di essi;
-celebrazione della Santa Messa.
Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento