alpadesa
  
Flash news:   La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco lungo il viale di San Modestino. Foto Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni

Funicolare, convocata la Conferenza dei Servizi: step necessario per l’ok al progetto e allo sblocco dei fondi regionali

Pubblicato in data: 13/11/2014 alle ore:01:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Funicolare MercoglianoUn importante passo per la Funicolare: convocata per il prossimo 2 dicembre la Conferenza dei Servizi per i lavori di sistemazione ed ammodernamento della via di corsa. Lo storico mezzo di collegamento tra Mercogliano e il Santuario di Mamma Schiavona, fermo dal lontano 13 ottobre del 2012 a causa degli interventi di manutenzione di cui necessita, potrebbe dunque, tornare a funzionare presto. Lo scorso 11 novembre è stata presentata, da parte dell’Amministratore Unico della Autoservizi Irpini SpA, Angelo D’Amelio, la progettazione definitiva-esecutiva dell’intervento. Nello stesso giorno all’ente è giunta anche la richiesta di indizione della Conferenza dei Servizi utile all’acquisizione dei pareri di competenza necessari ai fini dell’approvazione del progetto e, dunque, dell’effettivo sblocco dei fondi al momento fermi in Regione.

Martedì 2 dicembre alle ore 10.30 presso la sede distaccata dell’ente comunale di corso Garibaldi, parteciperanno l’ufficio U.S.T.I.F. campano del Ministero dei Trasporti, il Presidente dell’ente Parco del Partenio, la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Avellino e Salerno, la Comunità Montana Partenio-Vallo di Lauro, la Regione Campania, l’Air e il Comune di Mercogliano. Sono invitati a partecipare Amministrazioni, Enti, soggetti pubblici o privati, associazioni e portatori di interessi che potranno presentare le proprie osservazioni scritte al fine di stilare, entro 90 giorni, il progetto definitivo e poter così accedere ai fondi regionali relativi all’accelerazione di spesa necessari alla manutenzione dell’impianto e dei due vagoni per un importo pari a 1 milione e 300 mila euro. Preziosi, per conto dell’Air ha così predisposto tutto l’incartamento consegnato poi all’ente di piazza Municipio nelle mani del responsabile del settore tecnico Vincenzo Morisco.

Nei giorni scorsi, si era tenuto un importante incontro riservato, volto a fare il punto sull’oramai annosa questione, tra il neo presidente della Provincia Domenico Gambacorta, il sindaco Massimiliano Carullo, l’Abate di Montevergine Padre Riccardo Guariglia, il manager dell’Air Dino Preziosi e il presidente del Consiglio Regionale Pietro Foglia che più volte aveva dato rassicurazioni in merito. Proprio dalla riunione si era convenuti alla necessità di convocare quanto prima la Conferenza dei Servizi per discutere e approvare il progetto dell’Air: step essenziale per vedere erogati i fondi di Palazzo Santa Lucia. Durante l’incontro si è discusso anche della futura gestione dell’impianto in vista della necessità di stilare un protocollo d’intesa tra Provincia e Comune in merito alle competenze di gestione e di ripartizione dei costi. Non si esclude l’aumento del costo del biglietto.

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento