alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Chioschi Montevergine, riunione dei commercianti con il sindaco questo pomeriggio. D’Alessio: “Ci impegneremo per trovare tutte le soluzioni possibili” Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Spari contro auto di giovani a Mercogliano, sequestrata la vettura: Polizia a caccia di due sospetti Coronavirus, nuovo caso a Mercogliano: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Pentecoste, il 31 maggio Messa di ringraziamento per l’emergenza Coronavirus a Montevergine: invitati cittadini e famiglie colpiti dal virus Montervergine, riaperto ieri il Museo Abbaziale: intervista al direttore Don Giovanni Maria Gargiulo Funicolare, da domenica prossima riprendono le corse verso il Santuario

Conservatorio Cimarosa, Luca Cipriano nuovo presidente: “Accolgo incarico con responsabilità e onore”

Pubblicato in data: 28/12/2014 alle ore:11:46 • Categoria: CulturaStampa Articolo

Luca Cipriano in conferenza al TeatroNuovo vertice per il Conservatorio Cimarosa di Avellino.
Il ministro dell’Istruzione Gelmini 
ha nominato neo presidente dell’istituto Luca Cipriano. Queste le parole di Cipriano, che ricopre anche la presidenza dell’istituzione Teetro Gesualdo di Avellino: “Accolgo questo incarico con responsabilità, piacere e onore. Ho piacere di lavorare con Santaniello che ormai è un pezzo di storia del Gesualdo che ha visto crescere negli anni. Contento di prendere il posto di Battista che ha ben lavorato per questa istituzione. Un altro avellinese, voglio ricordarlo, proprio in questi giorni ha avuto un incarico importante sempre dal ministro Giannini, l’amico e professore Paolo Ricci è divenuto presidente dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. Il Cimarosa è il primo Conservatorio della Campania anche più grande dello storico e blasonato Conservatorio di Napoli che ha visto ridursi il corpo docente e il numero di iscritti negli anni. Il Cimarosa ha 42 anni, ma questa struttura ci è stato donato dagli americani dopo il terremoto. In considerazione di questo legame cercheremo di organizzare iniziative che coinvolgano il governo degli Stati Uniti. Il Cimarosa è formato da una serie di scrigni che proveremo a raccontarvi anche con degli eventi nei prossimi mesi: uno di questi è la biblioteca che contiene più di 13000 tra volumi, CD, incisioni, partiture, tutto frutto di donazioni. Resto convinto, come ho sempre detto, che la cultura produce valore sociale e civile auspico una crescita che riguardi soprattutto i nostri giovani.
La nostra città da tempo ha abbandonato qualsiasi forma di gusto estetico e impegno mio e del CdA sarà quello di farle recuperare la bellezza, si tratta di una battaglia immateriale che mi sta molto a cuore. Ma a questa dovrò aggiungere un impegno materiale che riguarderà la riqualificazione della piazza che ora divide il Teatro dal Conservatorio per riconsegnarle la funzione artistica che le è propria, e che oggi le viene privata dal cantiere aperto, per renderla “la piazza degli eventi”. Ci verrà incontro per questo l’Amministrazione di Avellino, ma ho in programma un incontro con il procuratore Cantelmo, l’assessore ai Lavori Pubblici e quello all’Urbanistica, perché abbiamo bisogno di tempi certi.
Ma anche il Conservatorio ha in cantiere due progetti finanziati che nel più breve tempo possibile saranno realizzati e riguardano il recupero dell’ex palestra della scuola media una volta annessa al Cimarosa, che diverrà un auditorium di 150 posti e sala di incisione – per la quale è prospettabile un utilizzo da parte della città e delle associazioni che operano per la cultura – e il restauro dell’attuale auditorium, che potrà funzionare da ridotto del Gesualdo, recuperando anche l’accesso da piazza Castello.
La volontà di aumentare la sinergia tra le due istituzioni, che è già realizzata sul piano artistico da tempo, è indubbia. Voglio restituire strutture funzionanti per la città di Avellino, non chiacchiere, perché per la città è arrivato il momento di invertire la rotta!“.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento