alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, sono 87 le vittime registrate nelle ultime 24 ore: Lombardia maglia nera per i contagi Pentecoste, domenica Santa Messa presso la Basilica Cattedrale del Santuario di Montevergine Il Covid Hospital del “Moscati” si svuota: resta solo un paziente positivo ricoverato in Malattie Infettive Tosap, Imu e Tari: il Comune scende in campo per il sostegno ai commercianti. FOTO Coronavirus, nuovo positivo in Irpinia: è di Contrada Coronavirus, calano i morti (+70) e aumentano i guariti (+3.503) ma i contagi restano +593 Screening sierologico ad Ariano: sono 60 i positivi al tampone Spari contro auto di giovani a Mercogliano, oggi in Prefettura Comitato per l’ordine pubblico Coronavirus, in Irpinia secondo giorno consecutivo a contagio zero. I tamponi effettuati sono stati 298 Us Avellino, completato il passaggio delle quote

Immigrati, l’Associazione Comunità Accogliente presenta progetto

Pubblicato in data: 29/12/2014 alle ore:12:09 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

immigratoLe lingue e le culture esistono perché ci sono uomini e donne che le tramandano, le interrogano e le modificano. Cercare di capire la differenza e/o distanza tra le diverse storie e le diverse soggettività comporta un doppio esercizio: è un andare verso “l’altro” ma è anche un ritorno verso noi stessi per guardare con occhi mutati la nostra cultura, le nostre abitudini e la nostra organizzazione sociale. Non si arriva all’integrazione nel nostro Paese di persone provenienti da altri continenti grazie a miracoli, né attraverso false ideologie, né attraverso assistenzialismo indiscriminato; piuttosto noi crediamo che sia possibile uno scambio, che sia fondato sul rispetto e sul riconoscimento reciproco. Nell’incontro tra culture possono nascere molti elementi di incomprensione, di conflitto e di isolamento per l’assenza di conoscenza degli universi simbolici di identificazione: la lingua, i costumi, l’ambiente, la gestualità quotidiana, la ritualità; quei fattori cioè che costituiscono le basi dell’identità etnica e che, da chi accoglie devono essere mostrati, raccontati e motivati, da chi arriva devono essere riletti, interpretati e rispettati. È attraverso il confronto con le differenti esperienze e i diversi contesti che sarà possibile che ogni persona, portatrice di un mondo particolare, possa entrare in contatto con un’altra. Perché questo succeda è necessaria una mediazione, fatta da strumenti e persone, tra la vita precedente nel paese d’origine, di chi arriva, e l’esperienza nel paese d’accoglimento. È una scommessa enorme, soprattutto nell’epoca della globalizzazione, che ci mette alla prova e con intelligenza ci sprona a costruire una società dove sia possibile la convivenza nel rispetto reciproco. L’incontro di oggi,è un piccolo e modesto passo per cercare quel dialogo e per rendere il nostro paese meno angusto e indecifrabile allo sguardo affaticato delle donne e degli uomini che arrivano in Italia. Con questo testo, vogliamo dare il benvenuto e offrire ai migranti arrivati in Italia un aiuto per riempire la quotidianità. Obiettivo di questo progetto è la facilitazione e l’accompagnamento degli immigrati con problematiche, legate non solo agli aspetti di ordine pratico e di gestione delle relazioni con i sistemi territoriali, ma anche a quelle che emergono nel faticoso processo di integrazione tra un’identità originaria ed un nuovo contesto culturale. Obiettivi specifici: Analisi dei bisogni individuali con l’individuazione della fase del percorso migratorio. Ascolto e accompagnamento nelle difficoltà relazionali. Sostegno e rinforzo dell’autonomia. Costruzione di un rapporto di rete tra i diversi sistemi coinvolti per agevolare la comunicazione, l’adattamento e l’inserimento degli immigrati coinvolgendo, a titolo volontario i cittadini/e che mettendo a disposizione un po’ del loro tempo e delle loro competenze si riesca a costruire una società basata su: accoglienza, legalità, rispetto del territorio e della dignità della persona“. Così Letizia Monaco dell’Associazione Comunità Accogliente.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento