alpadesa
  
Flash news:   Maturità 2020, si cambia ancora: via le tre buste per l’orale e torna il tema di storia Decoro urbano e animali d’affezione, Graziano (M5S): “Bene la risposta del sindaco alla nostra richiesta di intervento“ Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, Mercogliano si colora di arancione: da oggi partono le iniziative di sensibilizzazione Non mandano la figlia a scuola: genitori denunciati dai Carabinieri di Mercogliano La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco lungo il viale di San Modestino. Foto Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania

Immigrati, l’Associazione Comunità Accogliente presenta progetto

Pubblicato in data: 29/12/2014 alle ore:12:09 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

immigratoLe lingue e le culture esistono perché ci sono uomini e donne che le tramandano, le interrogano e le modificano. Cercare di capire la differenza e/o distanza tra le diverse storie e le diverse soggettività comporta un doppio esercizio: è un andare verso “l’altro” ma è anche un ritorno verso noi stessi per guardare con occhi mutati la nostra cultura, le nostre abitudini e la nostra organizzazione sociale. Non si arriva all’integrazione nel nostro Paese di persone provenienti da altri continenti grazie a miracoli, né attraverso false ideologie, né attraverso assistenzialismo indiscriminato; piuttosto noi crediamo che sia possibile uno scambio, che sia fondato sul rispetto e sul riconoscimento reciproco. Nell’incontro tra culture possono nascere molti elementi di incomprensione, di conflitto e di isolamento per l’assenza di conoscenza degli universi simbolici di identificazione: la lingua, i costumi, l’ambiente, la gestualità quotidiana, la ritualità; quei fattori cioè che costituiscono le basi dell’identità etnica e che, da chi accoglie devono essere mostrati, raccontati e motivati, da chi arriva devono essere riletti, interpretati e rispettati. È attraverso il confronto con le differenti esperienze e i diversi contesti che sarà possibile che ogni persona, portatrice di un mondo particolare, possa entrare in contatto con un’altra. Perché questo succeda è necessaria una mediazione, fatta da strumenti e persone, tra la vita precedente nel paese d’origine, di chi arriva, e l’esperienza nel paese d’accoglimento. È una scommessa enorme, soprattutto nell’epoca della globalizzazione, che ci mette alla prova e con intelligenza ci sprona a costruire una società dove sia possibile la convivenza nel rispetto reciproco. L’incontro di oggi,è un piccolo e modesto passo per cercare quel dialogo e per rendere il nostro paese meno angusto e indecifrabile allo sguardo affaticato delle donne e degli uomini che arrivano in Italia. Con questo testo, vogliamo dare il benvenuto e offrire ai migranti arrivati in Italia un aiuto per riempire la quotidianità. Obiettivo di questo progetto è la facilitazione e l’accompagnamento degli immigrati con problematiche, legate non solo agli aspetti di ordine pratico e di gestione delle relazioni con i sistemi territoriali, ma anche a quelle che emergono nel faticoso processo di integrazione tra un’identità originaria ed un nuovo contesto culturale. Obiettivi specifici: Analisi dei bisogni individuali con l’individuazione della fase del percorso migratorio. Ascolto e accompagnamento nelle difficoltà relazionali. Sostegno e rinforzo dell’autonomia. Costruzione di un rapporto di rete tra i diversi sistemi coinvolti per agevolare la comunicazione, l’adattamento e l’inserimento degli immigrati coinvolgendo, a titolo volontario i cittadini/e che mettendo a disposizione un po’ del loro tempo e delle loro competenze si riesca a costruire una società basata su: accoglienza, legalità, rispetto del territorio e della dignità della persona“. Così Letizia Monaco dell’Associazione Comunità Accogliente.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento