alpadesa
  
Flash news:   Maturità 2020, si cambia ancora: via le tre buste per l’orale e torna il tema di storia Decoro urbano e animali d’affezione, Graziano (M5S): “Bene la risposta del sindaco alla nostra richiesta di intervento“ Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, Mercogliano si colora di arancione: da oggi partono le iniziative di sensibilizzazione Non mandano la figlia a scuola: genitori denunciati dai Carabinieri di Mercogliano La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco lungo il viale di San Modestino. Foto Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania

La Sidigas batte Trento e ritorna alla vittoria: 84 a 72. Fotoservizio

Pubblicato in data: 1/12/2014 alle ore:08:42 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

sidigas - trento 27Torna al successo la Sidigas Avellino che travolge tra le mura amiche la neo promossa  Trento agganciandola in classifica a quota 8 punti. Match a senso unico con i biancoverdi sempre avanti e bravi a respingere tutti i tentativi di rimonta ospite. Determinanti Hanga e Anosike. Per la Dolomiti Energia, segnali confortanti dalla panchina a cui non bastano i 20 punti di Mitchell, top scorer di serata con 4/5 dalla lunga. Vitucci può essere soddisfatta per la costante crescita della sua squadra. I ritmi bassi delle prime fasi di gioco favoriscono la Sidigas con Trento subito sotto di 8 lunghezze (12-4 al 7’), aggrappata alle soluzioni dei singoli, Mitchell su tutti. I padroni di casa ottengono dallo starting five il gioco migliore, con Harper e Anosike autentici dominatori dell’area pitturata. Il centro dei verdi scollina a quota 6 rimbalzi già al termine del primo periodo, complice anche il 3/13 dal campo degli uomini di Buscaglia (20-9 al 10’). Il tecnico dei trentini al pari di Vitucci, dà fondo a tutta la sua panchina già a metà del secondo quarto. I biancoverdi, trascinati da Harper, confezionano un parziale di 16-3 in poco meno di cinque minuti (49-30 al 25’). Gara chiusa? Neanche per idea. Avellino si concede un’altra pausa. La scarsa pressione sul perimetro permette a Mitchell, Sanders e Spanghero di infilare tre triple (52-41). Si fa trovare pronto anche Baldi Rossi, ma è Hanga ad ergersi a protagonista con otto punti consecutivi a cavallo delle ultime due frazioni (64-54 al 31’). Coach Buscaglia tenta la strada del quintetto piccolo con Mitchell e Pascolo sotto le plance. E’ Flaccadori a ritagliarsi uno spazio importante, mentre Cavaliero commette il suo secondo antisportivo della serata con la conseguente espulsione. Gaines ed Anosike evitano il clamoroso rientro degli ospiti che sprecano un paio di conclusioni dall’arco con Sanders e sono poco concreti sotto le plance. L’ultimo sussulto lo regala una tripla di Mitchell (77-72 al 39’): Avellino perde palla nella propria metà campo, ma Spanghero fallisce la tripla del –2. Negli ultimi trenta secondi Avellino si riscatta con gli interessi ristabilendo la doppia cifra di vantaggio.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento