alpadesa
  
Flash news:   Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza

Protesta tra gli immigrati, intervengono Carabinieri e vigili urbani

Pubblicato in data: 10/1/2015 alle ore:07:42 • Categoria: CronacaStampa Articolo

migrantiProtesta di alcuni immigrati ieri pomeriggio in via Ramiro Marconi a Mercogliano. L’episodio si è risolto in pochi minuti in seguito anche all’intervento dei Carabinieri della locale stazione coordinati dal Comandante Pasquale Maffei e di alcuni uomini della Polizia Municipale, allertati da diversi residenti della zona, che hanno provveduto a calmare l’animosità e senza opporre resistenza hanno sgomberato la strada. Alla base di quanto accaduto, la volontà di richiamare l’attenzione della cooperativa napoletana che gestisce il servizio di accoglienza, sulla base di quanto predisposto dalla Prefettura per evidenziare alcuni disagi. Sono oltre 100 gli stranieri ospitati nelle diverse strutture individuate e 49 sono quelli attualmente presenti nell’albergo di via Marconi dove usufruiscono da circa quattro mesi di vitto e alloggio grazie ai ticket erogati dal governo. Informato dell’accaduto il sindaco è subito intervenuto per mediare con la cooperativa e riportare tutto alla normalità. «E’ tutto tranquillo – afferma il primo cittadino Massimiliano Carullo – l’episodio è rientrato con immediatezza grazie anche all’intervento delle forze dell’ordine».  Non sembrerebbero, infatti, esserci ulteriori motivi legati a insofferenza o a risvolti a sfondo razzista, come si è pensato in un primo momento anche in riferimento a quanto accaduto in via Fontana San Nicola ad inizio settembre quando la casa di accoglienza fu colpita da una molotov. Alcuni mesi fa, inoltre, furono registrate lamentele rispetto al tipo di menu proposto dalla cooperativa che si occupa del servizio mensa. Problematiche che però non hanno mai compromesso la quotidiana convivenza con la popolazione locale che si è mostrata sempre disponibile all’accoglienza. (foto repertorio)

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 2,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento