alpadesa
  
sabato 14 dicembre 2019
Flash news:   “A Natale restate a Mercogliano”, un week – end ricco di appuntamenti e divertimento a Mercogliano Us Avellino, pagati gli stipendi ai tesserati L’Avellino in visita al Santuario di Montevergine Il senatore Ugo Grassi lascia il M5S e passa alla Lega Si rinnova domani l’appuntamento con la tradizione centenaria dei Cicci di Santa Lucia Ventidue furti nelle case dell’hinterland avellinese, misure cautelari per due persone Us Avellino, Filippo Polcino è il nuovo Amministratore Delegato Us Avellino, Aniello Martone è il nuovo Direttore Generale Us Avellino, trovato l’accordo: presidente Luigi Izzo e Nicola Circelli vice Muore a 36 anni, addio ad Angelo De Angelis: Original Fans e Scandone in lutto

Funicolare ad un passo dalla riapertura: 200mila euro dal Consiglio Provinciale

Pubblicato in data: 30/4/2015 alle ore:12:57 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

consiglio provincialeMentre in città tiene banco lo scontro in maggioranza, un altro passo importante per la riapertura della funicolare che porta i pellegrini da Mercogliano a Montevergine. Dopo la delibera approvata dal Consiglio Comunale lunedì scorso, questa mattina il consiglio provinciale presieduta da Domenico Gambacorta ha approvato all’unanimità la delibera che prevede lo stanziamento di ben 200mila euro a sostegno del mezzo definito da tutti il più veloce d’Europa. Quindi ora la palla passa alla Regione Campania. La riapertura ora non è più un sogno ma un atto concreto e se tutto procederà regolarmente per il prossimo Natale la funicolare riaprirà i battenti.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 2,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento