alpadesa
  
Flash news:   Domeniche al viale, continua il grande successo per le iniziative del bar “Il Caporale”. Questo week-end protagonisti i “Barabba Blues in trios” Forum dei Giovani, avviso pubblico per l’ elezione dei 10 consiglieri componenti l’assemblea della Città di Mercogliano Funicolare, il sindaco D’Alessio: “Venga considerata un vero e proprio mezzo di trasporto”. Video Mercogliano protagonista del ferragosto irpino: nel weekend tappa del tour Rai “EstateLive“ L’Amdos Mercogliano scende in campo con la solidarietà: avviata raccolta fondi a sostegno del progetto “La casa di Alice” Messaggio della mamma di Ascanio per ringraziare gli irpini residenti a Boston: “L’affetto e l’amore che ci hanno dimostrato va oltre ogni confine” Il “Viaggio” di Paolo Speranza, galà lirico al tramonto e le stelle di Campo Maggiore: lunedì 10 agosto Montevergine protagonista L’ irpino Matteo Piantedosi è da oggi il nuovo Prefetto di Roma. Le congratulazioni del sindaco di Mercogliano Amdos Mercogliano, nell’assemblea non approvato il bilancio 2019: “Messo finalmente un punto di stop e si va avanti all’insegna del volontariato, solidarietà e grande stima” Coronavirus, nuovi contagi ad Avellino e Atripalda

Funicolare, lunedì incontro in Regione con Vetrella per riattivazione delle corse

Pubblicato in data: 8/4/2015 alle ore:18:29 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

funicolareL’Assessore Regionale ai Trasporti e Viabilità, Sergio Vetrella, ha convocato per lunedì prossimo – 13 aprile –, alle ore 12.00, una riunione per discutere delle ipotesi di soluzione per la riattivazione delle corse della Funicolare “Mercogliano-Montevergine”, il cui servizio è stato sospeso il 13 ottobre 2012.

Lo scorso 31 Marzo, il Presidente della Provincia, Domenico Gambacorta, attraverso una lettera ha chiesto all’assessore Vetrella – con cui già aveva avuto modo di confrontarsi sull’argomento nel corso degli Stati Generali sul trasporto pubblico locale tenutisi a Napoli – di farsi promotore di tale iniziativa.

“Il professore Vetrella ha immediatamente raccolto il nostro appello, dimostrando ancora una volta grande sensibilità ed attenzione – dichiara il presidente della Provincia di Avellino Domenico Gambacorta – L’impianto a fune, il secondo in Europa per dislivello, riveste un ruolo strategico per il rilancio del turismo in Irpinia. Basti pensare che in media visitano il Santuario di Montevergine circa un milione e duecentomila persone all’anno. Un flusso importante di turisti che può crescere ulteriormente, con tutti i benefici derivanti per l’economia locale. Allo stesso tempo, si pone la necessità e l’urgenza di garantire la massima sicurezza e il supporto a coloro che vogliono raggiungere il santuario o godere dell’offerta naturalistica del Monte Partenio. La sola arteria percorribile dai veicoli, la “SS 374 dir”, non appare sufficiente a sostenere il traffico, soprattutto in determinati periodi dell’anno”.

La Funicolare costituisce, dunque, una valida alternativa, in termini di sicurezza, di tempi di percorrenza e di impatto ambientale, ai veicoli su gomma.

La lettera del Presidente Gambacorta è stata inviata anche al Presidente del Consiglio Regionale, Pietro Foglia, all’Assessore Regionale Sviluppo e Promozione del Turismo, Pasquale Sommese, Direttore Generale per la Mobilità della Regione Campania, Antonio Marchiello, al Direttore Generale per la Programmazione Economica e il Turismo, Giuseppe Carannante, al Direttore Generale Air Autoservizi Irpini Spa, Costantino Preziosi, al Sindaco di Mercogliano, Massimiliano Carullo, che sono stati invitati a partecipare alla riunione convocata dall’Assessore Vetrella.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento