alpadesa
  
Flash news:   “Un Natale coi chioschi”, sabato 7 dicembre alle 17,30 l’inaugurazione Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Vaga nel Parco Nazionale del Partenio, i Carabinieri salvano un 18enne di Ragusa Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi Riattivato lo sportello antiracket presso il Centro sociale “P.Campanello” di Mercogliano Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Lettera al sindaco di Mercogliano di una 12enne: «Per Natale regalaci una biblioteca» Le Sardine d’Irpinia in mille ad Avellino Cessione Us Avellino, il presidente Mauriello:”Mai assunto impegno a rassegnare le dimissioni dal CdA”

Massimo Rastelli: «Crediamo ai play off»

Pubblicato in data: 27/4/2015 alle ore:15:08 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

Massimo Rastelli«Abbiamo giocato un ottimo primo tempo. Grande attenzione, grande dinamismo, siamo andati in vantaggio e avremmo anche potuto raddoppiare. Nella ripresa stavamo controllando la gara ma una grande giocata di Cutolo l’ha messa sui binari della parità. Nel finale avremmo anche potuto perderla. Dispiace perché avremmo voluto vincere. Prendiamo atto del risultato e andiamo avanti. Passerà questo brutto momento». Per Rastelli era la partita più difficile da giocare quella pareggiata al Partenio con l’Entella. «Quando si giocano gare importanti e non si raccolgono punti è facile demoralizzarci. Ci troviamo in una situazione non facile. Ai ragazzi faccio capire che Avellino è una piazza straordinaria per crescere. Qualcuno reagisce in un modo, altri in altro modo. Quando non siamo liberi di testa facciamo fatica».
Un Avellino altalenante. «Noi siamo quelli delle quattro vittorie consecutive e quelli di questo momento difficile. Abbiamo perso qualche convinzione perdendo punti per strada. Lo dico sempre, è un campionato difficile. Ogni squadra è un avversario terribile. Ora dobbiamo stringere i denti, dobbiamo arrivare tra le prime otto perché lo meritiamo».
Rastelli prova a spazzare via anche le malelingue «Quando le cose vanno male escono fuori tante sciocchezze. Posso smentire ogni voce. Non c’è nessun problema di spogliatoio, la squadra mi segue, il ritiro non penso che serva. Io ci credo e la squadra ci crede. Il non vincere genera questa frustrazione». Sul bomber Castaldo infine «Sta attraversando un momento difficile. E’ brutto passare dall’essere idolo a giocatore criticato. Gli dico di stringere i denti».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento