alpadesa
  
Flash news:   “Un Natale coi chioschi”, sabato 7 dicembre alle 17,30 l’inaugurazione Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Vaga nel Parco Nazionale del Partenio, i Carabinieri salvano un 18enne di Ragusa Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi Riattivato lo sportello antiracket presso il Centro sociale “P.Campanello” di Mercogliano Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Lettera al sindaco di Mercogliano di una 12enne: «Per Natale regalaci una biblioteca» Le Sardine d’Irpinia in mille ad Avellino Cessione Us Avellino, il presidente Mauriello:”Mai assunto impegno a rassegnare le dimissioni dal CdA”

Un calcio all’evasione per avere più servizi: prosegue a Mercogliano la raccolta firme della Cisl

Pubblicato in data: 23/4/2015 alle ore:16:08 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

MERCOGLIANO4
Prosegue anche a Mercogliano la raccolta firme “Per un fisco più equo e giusto“, l’iniziativa popolare della Cisl che mira a raccogliere oltre 50mila sottoscrizioni in Irpinia e nel Sannio per contribuire alla petizione nazionale e raggiungere i 2 milioni di firme entro 3 mesi. Una proposta di legge popolare, presentata dalla Cisl nazionale e già pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, che prosegue nelle piazze, nei Comuni e in tutti i luoghi di lavoro.
La Cisl propone l’introduzione di un bonus di mille euro annui per tutti i contribuenti con un reddito individuale fino a 40.000 euro e un bonus di ammontare ridotto e via, via decrescente per chi ha redditi compresi fra 40.000 e 50.000 euro. Un nuovo assegno familiare per ripensare al fisco per la famiglia nell’ottica di una maggiore equità distributiva introducendo un nuovo strumento di intervento che accorpi gli attuali assegni familiari e le detrazioni per i figli minorenni e il coniuge a carico con un nuovo sistema di detrazione di imposta (Naf: nuovo assegno familiare) che cresca al crescere dei carichi familiari e si riduca con l’aumentare del reddito. L’obiettivo è avere una fiscalità locale al servizio del cittadino con una nuova regolazione delle imposte e tasse locali che preveda un tetto complessivo di tassazione, collegando più chiaramente ciò che si paga alla fruizione dei servizi sul territorio.
No alla tassazione della prima casa e dei titoli di Stato e più tasse a chi possiede diversi immobili per una migliore distribuzione del reddito: sono solo alcune delle richieste contenute nel disegno di legge che la Cisl mira a portare a realizzazione. Parallelamente viene evidenziata la necessità di combattere l’evasione fiscale che ogni anno comporta perdite di 180 miliardi di euro che appesantiscono il carico fiscale su chi le tasse le paga.

cisl Immagine

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento