alpadesa
  
Flash news:   “Un Natale coi chioschi”, sabato 7 dicembre alle 17,30 l’inaugurazione Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Vaga nel Parco Nazionale del Partenio, i Carabinieri salvano un 18enne di Ragusa Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi Riattivato lo sportello antiracket presso il Centro sociale “P.Campanello” di Mercogliano Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Lettera al sindaco di Mercogliano di una 12enne: «Per Natale regalaci una biblioteca» Le Sardine d’Irpinia in mille ad Avellino Cessione Us Avellino, il presidente Mauriello:”Mai assunto impegno a rassegnare le dimissioni dal CdA”

Dal piccolo coro “Stelle Incanto” tre bambine mercoglianesi al XXIII “Microfono d’oro” a Mirandola

Pubblicato in data: 25/6/2015 alle ore:21:33 • Categoria: CulturaStampa Articolo

Premio Microfono d'oroLo scorso week end si è svolto a Mirandola (MO) il XXIII Microfono d’oro, un concorso per brani inediti per bambini e ragazzi. A partecipare anche 3 bambine del Piccolo  Coro Stelle inCanto città di Mercogliano Sveva Passaro di 6 anni con la canzone La mia nonna superstar scritta da E. Massessi – I. Lo Giudice – J. Vazquez, Angiola De Filippis di 10 anni con il brano It’s time to say goodbye di E. Massessi – I. Lo Giudice – A. Cavazza –  J. Vazquez e Morena Rosa La Sala di 10 anni cantando Ciao amica mia scritta da E. Massessi – I. Lo Giudice – A. Cavazza.

Tutte e tre le ugole d’oro si sono distinte sul palco per le loro perfomance, le canzoni in gara erano 20 divise in 3 categorie:  junior, ragazzi e giovani proposte.

Il brano Ciao amica mia è stato premiato come miglior testo nella categoria ragazzi. Grande soddisfazione per tutti e tre gli autori. “E’ stato molto emozionante! Tutte le canzoni erano molto belle con testi significativi e musiche molto trascinanti. Salire su quel palco a ritirare il premio è stata un’emozione indescrivibile” queste le parole di E. Massessi. “Una grande emozione ricevere un premio così importante in un concorso che dura già da 23 anni. Un grande grazie alla nostra giovane interprete che ha saputo valorizzare al meglio questa canzone” questa la dichiarazione di Alessandro Cavazza , “Sono molto gratificato di aver partecipato alla realizzazione di questo brano e in particolar modo alla realizzazione dell’arrangiamento anni 60 che ha reso la canzone speciale” queste le parole di Ivan Lo Giudice. La canzone racconta di una nonna a cui non piace la tecnologia e non sa usare il cellulare. Con l’amica d’infanzia si scambia le lettere che poi conserva e rilegge tutte le volte che lei sente la sua nostalgia. Quelle lettere sono un messaggio sincero per un’amicizia per l’eternità.

A salire sul palco a ritirare il premio Eliana Massessi e Alessandro Cavazza. Ivan Lo Giudice ha seguito la serata a distanza per impegni di lavoro.

I tre autori stanno già lavorando per altri progetti e magari ad altri futuri successi da poter ascoltare presto in altre occasioni.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 2,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento