alpadesa
  
Flash news:   Domani visita in Irpinia per il Ministro Bonetti e il senatore Matteo Renzi Montevergine, al via il taglio dell’erba lungo la strada provinciale 274 “Stai comm’ o’ beato Giulio”: il 10 agosto a guardare le stelle cadenti a Montevergine con il Parco del Partenio Regionali, Castiglione FdI: De Luca sta distruggendo l’agricoltura Irpina Coronavirus, altri 7 casi positivi e 3 guariti in Campania oggi: in totale sono 5.016 Viabilità, ieri notte al via i lavori di segnaletica stradale orizzontale in via Nazionale Unpli Campania, finisce il commissariamento: è l’irpino Tony Lucido il nuovo presidente. Gli auguri della Proloco Mercogliano Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Lavori Pubblici, messa in sicurezza di griglie, tombini e marciapiedi. Via libera per il finanziamento dal GSE per l’Istituto Comprensivo “G. Dorso”. Il laceno si tinge di rosa per la lotta alla prevenzione. Presente il presidente De Luca: “Investiti 160 milioni di euro per finanziare la ricerca”. Foto

“Estate a Mercogliano” senza finanziamento regionale, Iandolo: “Turismo bocciato”. Carullo: “Andiamo avanti lo stesso”

Pubblicato in data: 19/6/2015 alle ore:09:00 • Categoria: Politica, Lista "Mercogliano Cambia"Stampa Articolo

comune  (2)
Il capogruppo di «Mercogliano Cambia» Angelo Iandolo interviene all’indomani del diniego del finanziamento richiesto di 230mila euro da parte di Palazzo Santa Lucia rispetto alla progettualità presentata dall’ente guidato dal sindaco Massimiliano Carullo. «Il turismo mercoglianese è stato bocciato senza appello, evidentemente il variegato programma non è stato sufficiente per cui sarebbe il caso di comprendere la vera motivazione, se burocratica o di merito, alla base del mancato finanziamento regionaleSia che si tratti di un errore procedurale che di contenuto la cosa è grave. Ovviamente nessuna responsabilità va addebitata al direttore artistico Carmine Pagano subentrato da poco dato che i tasselli cardine del cartellone sono gli stessi da anni sempre i medesimi. La stessa assessore Di Nardo si è insediata da poco e si è dovuta districare in un percorso costellato di paletti e punti fermi rispetto ai quali l’amministrazione non vuole allontanarsi». Secondo Iandolo sarebbe necessario variegare gli appuntamenti: «Castellarte, Marcialonga, Cronoscalata, Mercogliano Music Festival sono appuntamenti fissi anche qualitativamente importanti quindi è evidente che qualcosa è stata sbagliata. Si dovrebbero valorizzare meglio le peculiarità della nostra cittadina come il Castello Medievale utilizzato da mesi come portantenna e tenere conto in maniera opportuna di attrattori importanti come l’Abbazia di Loreto, il Santuario di Montevergine e tutto il patrimonio naturalistico che se non diventano il perno principale è chiaro che si rischia di essere superati e surclassati da altri realtà più piccole che però riescono a valorizzarsi meglio. Adesso sarà un problema reperire le risorse alternative date le condizioni di bilancio in cui ci troviamo». Pronta la risposta del sindaco Carullo che aveva già messo a disposizione del cartellone 30 mila euro: «Andremo avanti ugualmente supportati da passione civile, volontariato e dalla qualità del lavoro del nostro direttore artistico. In ogni caso il Comune provvederà con proprie risorse anche se ancora non abbiamo quantificato la cifra che metteremo a disposizione degli eventi certi che il prossimo governo regionale ci saprà dare più attenzione».
Intanto Iandolo incalza sulla questione migranti: «Dopo le nostre numerose interrogazioni, finalmente l’ufficio anagrafe ha avviato il rilascio di un documento di riconoscimento provvisorio ai migranti presenti sul nostro territorio anche se rimane la perplessità rispetto al motivo per il quale si è atteso quasi un anno. Una procedura utile sia a monitorare le presenze sia ad avere un maggiore controllo sul territorio». Ad animare gli animi anche la questione relativa alla segretaria comunale Gemma Festa, da alcune settimane, sostituita dal dottor Esposito di Napoli: «Dopo aver depositato richiesta di consiglio con all’ordine del giorno la discussione sulla  questione segretaria abbiamo appreso, pur non avendone l’ufficialità che ci sia stato un accordo tra le parti per una risoluzione consensuale del rapporto ma per capire come si sia arrivati a tale condizione chiederemo un accesso agli atti».

FdL

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento