alpadesa
  
Flash news:   Operazione “Partenio 2.0”, ecco nel comunicato stampa dei Carabinieri i nomi dei 23 arrestati e le intercettazioni shock Scacco al clan “Partenio 2.0”: 23 arresti nell’operazione della D.D.A. della Procura della Repubblica di Napoli contro i clan camorristici Rissa tra immigrati, paura e tensione a Mercogliano Atripalda Volley, visita e benedizione al Santuario di Montevergine. Donata una sciarpa al MAM e alla Pro loco Mercogliano Addio alla blogger, giornalista e insegnante Tina Galante Campo sportivo, Giacomo Dello Russo: “il nostro solo senso di responsabilità. Se il sindaco vuole altri chiarimenti li chieda al suo vice sindaco” Campo Sportivo, il sindaco risponde all’opposizione: “si ergono a protagonisti ma hanno donato a Mercogliano un campo in terra battuta, senza spalti e spogliatoi incompleti” Campo Sportivo, “Noi per Mercogliano” rivendica la paternità: “Finalmente finisce l’odissea. Merito delle procedure corrette dell’amministrazione Carullo” “Cosa ti aspetti?”, domenica al via la stagione dell’oratorio Don Bosco con i social games Campo Sportivo, la nota del gruppo “Noi per Mercogliano”: “La sentenza conferma il lavoro svolto dall’amministrazione Carullo”. Domani conferenza stampa alle 16

Mercogliano, il record è servito: è tuo il panino più lungo del mondo con 4 km e 63 metri. Foto

Pubblicato in data: 21/6/2015 alle ore:16:07 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

22Mercogliano sul tetto del mondo. Record doveva essere e record è stato. E’ durato appena un mese il record del panino più lungo del mondo realizzato a Barcellona. A batterlo è stato un gruppo di ragazzi, guidati da Luigi Pagano che hanno scritto una pagina storica per la città alle falde del monte Partenio. Mercogliano ieri si è riscoperta viva e con quella voglia di far esplodere tutte le bellezze del proprio territorio. Questo è stato possibile grazie all’idea di Luigi Pagano, a tutti noto meglio come Giggetto che con l’aiuto di tutte le associazioni presenti sul territorio ha risvegliato la Mercogliano di un tempo, quella che si era smarrita. Il guinness realizzato ha avuto il grande merito di mettere insieme tutte le associazioni. E’ stata questa la vera vittoria di chi ha organizzato l’evento. Mercogliano ieri si è risvegliata con una grande tavolata lunga quanto tutto il paese pronto ad ospitare il panino chilometrico frutto della lavorazione di vari forni. All’interno delle sedi delle associazioni si è iniziato a riempire il pane che poi è stato messo sopra le lunghe tavolate a partire dalle ore 18. Tantissimo il lavoro da parte dei ragazzi impegnati per farcire le centinaia di metri di sfilatino per poi dare il via alle misurazione con i giudici. Verso le 20 viale San Modestino era stracolmo di persone, gente anche da fuori che non è voluta mancare ad un appuntamento così importante. Con due amministrazioni lontane ma tanto vicine come quella di Rho e Mercogliano pronte a festeggiare insieme. Le misurazioni sono partite insieme ai giudici, Luigi Pagano e il sindaco Massimiliano Carullo che hanno dato il via. Ma a causa delle tante persone presenti le operazioni di misurazione hanno richiesto un minutaggio maggiore. Il primo boato si è raggiunto al record battuto e poi è stata una vera e propria festa all’arrivo alla fine del percorso. Pagano è stato portato in trionfo dai ragazzi che lui stesso ha guidato per il raggiungimento del record. A sancire il primato la firma dei giudici e del notaio.
Al termine della misurazione si è proseguito con il taglio del panino da parte dell’Assessore Stefania Di Nardo e del vice sindaco Angelo Izzo. Ma dopo pochi minuti la festa è stata interrotta da una forte pioggia che si è abbattuta su Mercogliano e su tutta la provincia irpina. In pochi minuti, dunque, si sono sovrapposti due sentimenti opposti: quello della gioia del guinness raggiunto e la delusione della pioggia che ha messo fine alla festa. E così alle gocce di pioggia si sono unite le lacrime di Giggetto anche se nemmeno il temporale ha potuto cancellare la bella impresa vissuta da tutta la città di Mercogliano dato che non è facile trovare persone e soprattutto ragazzi che si donano gratuitamente per il proprio territorio per valorizzarlo e lanciare un segnale positivo a tutta l’Irpinia: basta piangersi addosso e, seguendo l’esempio di Mercogliano, valorizziamo la nostra terra. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. complimenti!!!

Lascia un tuo commento