alpadesa
  
sabato 14 dicembre 2019
Flash news:   “A Natale restate a Mercogliano”, un week – end ricco di appuntamenti e divertimento a Mercogliano Us Avellino, pagati gli stipendi ai tesserati L’Avellino in visita al Santuario di Montevergine Il senatore Ugo Grassi lascia il M5S e passa alla Lega Si rinnova domani l’appuntamento con la tradizione centenaria dei Cicci di Santa Lucia Ventidue furti nelle case dell’hinterland avellinese, misure cautelari per due persone Us Avellino, Filippo Polcino è il nuovo Amministratore Delegato Us Avellino, Aniello Martone è il nuovo Direttore Generale Us Avellino, trovato l’accordo: presidente Luigi Izzo e Nicola Circelli vice Muore a 36 anni, addio ad Angelo De Angelis: Original Fans e Scandone in lutto

Prende a pugni il vigile urbano, bulgaro arrestato dai Carabinieri

Pubblicato in data: 14/6/2015 alle ore:12:01 • Categoria: CronacaStampa Articolo

carabinieri mercoglianoNella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Mercogliano, congiuntamente a quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile di Avellino, hanno tratto in arresto un cittadino bulgaro 47enne resosi responsabile di resistenza a Pubblico Ufficiale.

I fatti si sono svolti nel centralissimo Viale San Modestino ove un Sottufficiale della Polizia Locale stava procedendo al controllo di un individuo, successivamente identificato nel 47enne, che appariva in verosimilmente stato di alterazione.

Alla richiesta di esibire un documento e di declinare le proprie generalità l’uomo, non facendo mistero di non gradire la presenza dell’operatore in divisa, opponeva rifiuto e, in una fulminea escalation di livore, passava senza soluzione di continuità alle vie di fatto sferrando un violento pugno al volto dell’Agente e provocandogli lesioni.

Ai fatti assisteva un militare dell’Arma il quale, libero dal servizio, non esitava ad intervenire e, dopo aver allertato il 112 del Comando Provinciale di Avellino, bloccava l’aggressore consentendo l’intervento da parte di una Gazzella portatasi tempestivamente sul posto.

Inchiodato alle proprie responsabilità dalle evidenze della flagranza di reato, il 47enne veniva condotto in caserma e dichiarato in stato di arresto. Espletate le formalità di rito per lui, come disposto dalla Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Dr. Rosario Cantelmo, si spalancavano le porte della Casa Circondariale di Bellizzi Irpino in attesa di comparire dinnanzi al Giudice e rispondere delle proprie azioni.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento