alpadesa
  
Flash news:   Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza

De Luca pone la prima pietra per i lavori della Funicolare: “A Montevergine anche nuove strutture ricettive”

Pubblicato in data: 5/10/2015 alle ore:17:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

IMG_6598“L’avvio dei lavori di revisione, ammodernamento e ripristino della Funicolare di Montevergine dimostra che la nuova amministrazione regionale ha mantenuto la parola data agli elettori.” Così il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca in visita al cantiere.

“La Funicolare di Montevergine è uno degli impianti più importanti d’Italia, secondo in Europa per pendenza pari a 64%. Fino alla sospensione dell’esercizio, la Funicolare ha trasportato mediamente 10.000 passeggeri all’anno a/r. Il progetto predisposto dall’A.I.R. – sottolinea il presidente – prevede l’adeguamento dell’impianto alla normativa vigente con la realizzazione dei seguenti interventi: revisione, restyling e ammodernamento delle due carrozze; lavori di ripristino della via di corsa e realizzazione di vie di fuga con struttura in legno per il deflusso dei passeggeri lungo la linea in caso di sosta improvvisa, oltre a lavori elettro meccanici d’intesa con la Provincia di Avellino, il Comune di Montevergine e l’A.I.R.
“La Regione Campania – aggiunge il presidente De Luca – si impegnerà inoltre a valorizzare il Santuario di Montevergine nel calendario degli eventi turistico-culturali regionali, realizzando infrastrutture per la giusta accoglienza dei turisti. Per Avellino pensiamo di realizzare una serie di progetti: elettrificazione della linea ferroviaria Avellino-Salerno, bonifica dell’area di Solofra (disinquinamento, irreggimentazione e depurazione delle acque), banda larga in tutti i terrori regionali ed una serie di interventi settoriali.
“Vorrei che da Avellino arrivasse un messaggio di fiducia e di speranza. La vecchia Regione Campania, la regione della palude burocratica e dei tempi infiniti di approvazione di una legge, non esiste più. La nuova Regione Campania è sintonizzata con le urgenze sociali. Abbiamo iniziato un cammino che ci porterà ad essere la prima regione d’Italia”, conclude il presidente.

Soddisfatto il presidente Gambacorta della Provincia Domenico Gambacorta:  “Oggi si concretizza un lavoro di squadra avviato mesi addietro. In questa vicenda ognuno ha fatto la propria parte per restituire all’Irpinia, ma anche alle migliaia di turisti che fanno tappa in provincia di Avellino, un servizio di straordinaria importanza per l’intera economia locale. La riattivazione delle corse consentirà anche di contribuire alla sicurezza, perché si offrirà una soluzione alternativa, rapida, accessibile anche dal punto di vista economico, per raggiungere il Santuario di Montevergine”. Il presidente della Provincia, Domenico Gambacorta, esprime soddisfazione per la firma del protocollo d’intesa tra Regione Campania, Comune di Mercogliano ed Air Autoservizi, finalizzato alla riapertura della Funicolare di Montevergine, e per l’avvio dei lavori di manutenzione straordinaria dell’impianto. “L’Amministrazione Provinciale ha svolto un ruolo di primo piano nella ricerca della soluzione alla problematica. Pur nelle difficoltà di carattere finanziario note a tutti, a causa dei pesanti tagli imposti dalla legge di Stabilità, la Provincia ha garantito 220 mila euro per supportare la gestione del servizio – sottolinea il presidente Gambacorta – Lo stesso Governatore Vincenzo De Luca ha riconosciuto il ruolo della Provincia, e non solo per tale vicenda”.

Soddisfatto il sindaco Massimiliano Carullo, presente al tavolo insieme all’Abate Padre Riccardo Guariglia che ha benedetto l’inizio dei lavori: «sono orgoglioso e speranzoso perchè la Regione sta dando la giusta attenzione alle zone interne – sottolinea il primo cittadino -questa è la vittoria dei sindaci e dei cittadini, l’impegno e la passione civile sono stati ripagati. La Funicolare è uno strumento strategico in linea con la mobilità sostenibile e sopratutto con un’idea di sviluppo che possa far ripartire l’intera Campania». «Un momento importante non solo per Montevergine ma per tutta l’Irpinia – sottolinea l’Abate -. La Funicolare fu voluta dall’Abate Marconi e noi abbiamo il dovere di continuare a farla funzionare per sviluppare il turismo religioso che quest’anno ha registrato solo a settembre +20% di pellegrini».

Ad elencare più nel dettaglio l’iter dei lavori il nuovo amministratore unico dell’Air Alberto De Sio: «oggi abbiamo posto la prima pietra virtuale per l’avvio concreto dei lavori – precisa – affidati alla ditta Opre di Cercola. Sono invece in corso di affidamento il lavori per le vie di fuga, contiamo di terminare il tutto entro il 31 marzo prossimo».

 

“Finalmente tornerà in funzione l’impianto di Montevergine. Un investimento importante, atteso da anni e ora sbloccato, che può far rinascere il turismo in un’area ricca di potenzialità e risorse”. Così dichiara la Presidente del Consiglio regionale della Campania, Rosa D’Amelio, a margine dell’inaugurazione del cantiere per l’avvio dei lavori di ripristino della funicolare fra le più pendenti d’Europa. “Montevergine può tornare ad essere quell’attrattiva culturale e religiosa su cui puntare per  far decollare il turismo in tutta l’area”.

«La visita a Mercogliano del presidente della giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, ha un duplice rilievo. Un rilievo specifico, legato al valore e all’importanza della funicolare di Montevergine, ed uno complessivo relativo all’interesse che questa amministrazione regionale sta riservando e vuol continuare a riservare alle aree interne, l’Irpinia tra tutte». Lo dichiara Maurizio Petracca, presidente della Commissione Agricoltura presso il Consiglio Regionale della Campania.
«Oggi – continua Petracca – si è dato avvio all’intervento di rifunzionalizzazione della funicolare, un pezzo d’Irpinia che si mette nuovamente in moto. La funicolare ha una evidente utilità per il collegamento con il santuario di Montevergine e può rappresentare l’infrastruttura su cui puntare nell’ottica del potenziamento del turismo religioso in provincia di Avellino».
«Infine – concluce il presidente Petracca – mi piace sottolineare l’attenzione che quest’amministrazione regionale sta mostrando per le aree interne, ed in particolare per l’Irpinia. Dopo la Lioni – Grottaminarda, oggi la funicolare: due obiettivi strategici per lo sviluppo del nostro territorio. L’intenzione è di continuare in questa direzione. Il prossimo passaggio dovrà essere dedicato alla vicenda della forestazione sulla quale c’è l’impegno formale di De Luca. Come componente del comitato tecnico per la programmazione finanziaria ed il controllo di gestione mi sono adoperato perché venisse confermato in bilancio lo stanziamento necessario e congruo per il mantenimento degli Oti e degli Otd per il triennio 2015-2017. Sono queste le condizioni affinché la vertenza, dolorosa e complessa, dei forestali possa dirsi chiusa».

 

IMG_6574 IMG_6575 IMG_6581 IMG_6589 IMG_6591 IMG_6593  IMG_6603 IMG_6613 IMG_6619 IMG_6621

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento