alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Chioschi Montevergine, riunione dei commercianti con il sindaco questo pomeriggio. D’Alessio: “Ci impegneremo per trovare tutte le soluzioni possibili” Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Spari contro auto di giovani a Mercogliano, sequestrata la vettura: Polizia a caccia di due sospetti Coronavirus, nuovo caso a Mercogliano: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Pentecoste, il 31 maggio Messa di ringraziamento per l’emergenza Coronavirus a Montevergine: invitati cittadini e famiglie colpiti dal virus Montervergine, riaperto ieri il Museo Abbaziale: intervista al direttore Don Giovanni Maria Gargiulo Funicolare, da domenica prossima riprendono le corse verso il Santuario

Funicolare, Carullo: “Lunedì il Governatore De Luca presente al prelievo del primo vagone”

Pubblicato in data: 1/10/2015 alle ore:07:10 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

funicolare

La Funicolare di Montevergine presto ritornerà in funzione: lunedì mattina sarà il Presidente della Regione Vincenzo De Luca a consacrare il via ufficiale ai lavori di ripristino delle carrozze avallando la firma del protocollo d’intesa tra Regione, Provincia e Air SpA. Uno dei due vagoni, al momento fermi all’altezza di Capocastello, sarà materialmente prelevato per essere trasportato presso la ditta vicentina aggiudicataria della gara per la manutenzione e il relativo collaudo. Successivamente sarà ricollocato al suo posto per proseguire anche per l’altro vagone alla stessa opera di adeguamento agli standard di sicurezza. Appuntamento dunque, lunedì 5 ottobre alle 10.30 nel piazzale della Funicolare per il primo, importante e decisivo step dei lavori che, come da cronoprogramma, termineranno il 31 marzo 2016. «Alla presenza del Presidente De Luca sarà firmato un nuovo protocollo d’intesa che consentirà di completare il percorso di riattivazione – afferma il sindaco Massimiliano Carullo al termine dell’incontro di ieri mattina a Palazzo Santa Lucia -. Presto l’Irpinia avrà nuovamente a disposizione questo storico mezzo di trasporto, una battaglia vinta non da me ma dalle 13mila firme della petizione online e grazie al sostegno dei 118 sindaci della provincia che ne hanno fortemente voluto il ripristino». Dopo quasi tre anni, dunque, la struttura, chiusa dal 13 ottobre 2012, si accinge a ritornare in funzione sulla base dello stanziamento dei fondi regionali relativi all’accelerazione di spesa necessari alla manutenzione dell’impianto, dei due vagoni e delle vie di fuga per un importo pari a 1 milione e 300 mila euro. L’Amministrazione provinciale ha, invece, impegnato la somma di 200mila euro per garantire il funzionamento dell’impianto. «Un lungo percorso che ha visto un grande impegno in passato di quanti si sono adoperati affinché potesse tornare a funzionare – prosegue Carullo -. Promesse mantenute che oggi ci consentiranno di vedere presto i risultati». Presente all’incontro in Regione a Napoli con il Governatore De Luca anche il Presidente della Provincia di Avellino Domenico Gambacorta con il neo delegato ai Trasporti Vincenzo Moschella, i vertici dell’Air Spa, Alberto De Sio e Dino Preziosi e, tra gli altri, il consigliere regionale Carlo Iannace: «Un dato positivo registrato oggi – sottolinea -, lunedì i lavori avranno materialmente inizio con il prelievo di una carrozza. E’ stata una battaglia importante, contiamo di rispettare i tempi e nel giro di poco tempo avremo buoni risultati per la nostra provincia». Si tratta dell’inizio di un nuovo corso per Mercogliano e il Santuario di Mamma Schiavona: «In Regione si sta avviando un lavoro importante per valorizzare i percorsi turistici religiosi – prosegue – e Montevergine non solo ne farà parte ma avrà un ruolo di primo piano data la valenza del luogo. Il tutto sarà avrà ricadute su Mercogliano e sui paesi limitrofi dato che non si avrà più un turismo mordi e fuggi ma si darà ai turisti una motivazione per rimanere più giorni». Idea della Provincia, infine, è quella di invogliare all’utilizzo della funicolare bloccando la salita ai pullman: «Sin dal suo insediamento questa amministrazione si è dimostrata sensibile alla questione predisponendo tutti gli atti necessari al ripristino del servizio dell’impianto a fune, il secondo in Europa per dislivello, che riveste un ruolo strategico per il rilancio del turismo in Irpinia – conclude Moschella –. Ogni anno sono centinaia di migliaia le persone che visitano il Santuario, un flusso turistico che può crescere ulteriormente con benefici per l’economia locale».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento