alpadesa
  
Flash news:   Un anno di amministrazione D’Alessio, il sindaco: “Un anno bellissimo, l’obiettivo è riportare Mercogliano ad essere la perla dell’Irpinia” Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Chioschi Montevergine, riunione dei commercianti con il sindaco questo pomeriggio. D’Alessio: “Ci impegneremo per trovare tutte le soluzioni possibili” Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Spari contro auto di giovani a Mercogliano, sequestrata la vettura: Polizia a caccia di due sospetti Coronavirus, nuovo caso a Mercogliano: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Pentecoste, il 31 maggio Messa di ringraziamento per l’emergenza Coronavirus a Montevergine: invitati cittadini e famiglie colpiti dal virus Montervergine, riaperto ieri il Museo Abbaziale: intervista al direttore Don Giovanni Maria Gargiulo

Nel salone delle S.S. di Maria Ausiliatrice di Montevergine presentato il libro “Il viaggio” degli studenti di Mercogliano

Pubblicato in data: 15/10/2015 alle ore:10:00 • Categoria: CulturaStampa Articolo

cardinale Bertone Montevergine (5)Il giorno 15 ottobre alle ore 17,30 presso il Salone delle S.S. di Maria Ausiliatrice di Montevergine verrà presentato il libro “Il viaggio”, frutto del lavoro di ricerca compiuto da alcuni allievi della III classe della scuola secondaria di primo grado dell’I.C. di Mercogliano. Proprio gli allievi illustreranno il loro libro, elaborato sotto la sapiente guida della loro docente Prof.ssa Pescatore.

Si tratta di un lavoro molto accurato, svolto con entusiasmo e passione, accogliendo un invito del Sindaco Carullo.

Il Comune di Mercogliano, nell’ambito delle attività culturali poste in essere in sinergia con l’I.C. di Mercogliano, ha fortemente creduto in tale iniziativa progettuale. La ricerca riguarda il periodo in cui la Sacra sindone fu segretamente ospitata a Montevergine per ben sette anni, dal 1939 al 1946. Questo periodo non e’ mai stato menzionato nei libri di storia. Ciò fino ad oggi, attraverso questa interessante ricerca che gli allievi stessi illustreranno durante la presentazione.

Saranno presenti alla manifestazione S.E. l’Abate di Montevergine, Padre Riccardo Guariglia, la Preside dell’I.C. Dott.ssa Maria Goretti Oliviero, il Sindaco di Mercogliano Prof. Massimiliano Carullo, l’Assessore alla cultura e pubblica istruzione Dott.ssa Lucia Sbrescia.

Questa ricerca è stata effettata anche grazie al patrocinio e al sostegno del comune di Mercogliano.

“Come assessore alla cultura e alla pubblica istruzione di questo Comune – dichiara l’assessore Sbrescia – voglio ringraziare pubblicamente la Preside dell’I.C., Dott.ssa Oliviero, i bravissimi allievi e la Prof.ssa Pescatore per aver realizzato un lavoro di grande pregio ed interesse storico; un contributo alla ricerca su di una fase di grande rilievo storico nella quale la Sacra Sindone era custodita dai Padri Benedettini di Montevergine. Questa iniziativa – continua la dott.ssa Sbrescia –  sottolinea, ancora una volta, il valore e la bravura dei nostri ragazzi e la competenza e la passione dei docenti nel guidarli in un percorso educativo e di crescita culturale. Al contempo, la presentazione dell’importante lavoro di ricerca testimonia l’importanza di sviluppare, in modo sempre più intenso, il dialogo e la collaborazione tra istituzioni amministrative (la scuola ed il Comune); istituzioni queste impegnate, con grande serietà, a lavorare per la crescita culturale e sociale delle nostra comunità”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento