alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Chioschi Montevergine, riunione dei commercianti con il sindaco questo pomeriggio. D’Alessio: “Ci impegneremo per trovare tutte le soluzioni possibili” Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Spari contro auto di giovani a Mercogliano, sequestrata la vettura: Polizia a caccia di due sospetti Coronavirus, nuovo caso a Mercogliano: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Pentecoste, il 31 maggio Messa di ringraziamento per l’emergenza Coronavirus a Montevergine: invitati cittadini e famiglie colpiti dal virus Montervergine, riaperto ieri il Museo Abbaziale: intervista al direttore Don Giovanni Maria Gargiulo Funicolare, da domenica prossima riprendono le corse verso il Santuario

Pro Loco, sei volontari del servizio civile nazionale a lavoro per il territorio

Pubblicato in data: 22/10/2015 alle ore:12:20 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

IMG-20150829-WA0023Un nuovo entusiasmante anno di Servizio Civile Nazionale UNPLI ha preso il via il 5 Ottobre con l’avvio al servizio di oltre 900 volontari in tutta Italia.

La Pro Loco Mercogliano quest’anno ha accolto sei giovani, Alessandra, Anna, Giuseppe, Leonardo, Marco e Modestino, che supporteranno le attività dell’Associazione e saranno impegnati in una progettualità dal titolo “Patrimoni immateriali e materiali d’Irpinia”.

Il servizio civile è una preziosa occasione per approcciarsi al mondo del lavoro, per misurare le proprie capacità, per “fare nuove esperienze, conoscere approfonditamente il proprio territorio e nuove persone, operando in un contesto familiare”, dice Giuseppe Barone.  “E’un’avventura che, vissuta nella grande famiglia Unpli, sarà ancora più affascinante” – aggiunge Modestino Lombardi.

Un percorso lungo un anno, nel quale il principale elemento di forza sarà il saper fare insieme. “Per raggiungere ambiziosi traguardi la prima cosa – dice Marco Ruggiero – è lavorare in un ambiente rilassato ed in un gruppo stimolante come il nostro”. “La Pro Loco è una grande famiglia, fatta di tante vite che operano per lo stesso obiettivo. Solo con il contributo di tutti è possibile realizzare qualcosa di straordinario”, aggiunge Anna Di Grezia.

I volontari del servizio civile UNPLI sono chiamati ad essere i custodi del territorio e delle sue tipicità, delle tradizioni e del folklore popolare, della cultura del locale in un mondo sempre più globalizzato. Il progetto prevede un lavoro di monitoraggio delle risorse, analisi e programmazione di azioni di valorizzazione e potenziamento delle attività di fruizione del patrimonio materiale ed immateriale. “Vedo in questa esperienza – dice Alessandra Fusco – una concreta possibilità di mettere al servizio del territorio le conoscenze che ho acquisito nel mio percorso di studi, inerente proprio ai beni culturali”.

Vivere la vita della Pro Loco vuol dire stare in prima linea, “essere partecipi in modo attivo all’interno della società, essere protagonisti del territorio e sentirsi utili a migliorarlo”, come commenta Leonardo Muollo.

Il Presidente, il Direttivo e tutti i soci della Pro Loco Mercogliano danno il benvenuto ai sei nuovi volontari, augurandogli di vivere con passione ed energia questo viaggio dentro se stessi e dentro i luoghi che da sempre vivono. 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento