alpadesa
  
Flash news:   Spari contro auto di giovani a Mercogliano, sequestrata la vettura: Polizia a caccia di due sospetti Coronavirus, nuovo caso a Mercogliano: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Pentecoste, il 31 maggio Messa di ringraziamento per l’emergenza Coronavirus a Montevergine: invitati cittadini e famiglie colpiti dal virus Montervergine, riaperto ieri il Museo Abbaziale: intervista al direttore Don Giovanni Maria Gargiulo Funicolare, da domenica prossima riprendono le corse verso il Santuario Coronavirus, sono due i contagiati in Irpinia: sono di Ariano. I contagiati salgono a 532 Coronavirus, forte calo delle vittime registrate nelle 24 ore: 50 in tutto “Il Sindaco risponde”, la nuova rubrica di MercoglianoNews

Centro Sportivo, Poerio: “Ennesimo scheletro in putrefazione frutto di scelte sbagliate, in futuro si operi con attenzione”

Pubblicato in data: 13/11/2015 alle ore:10:00 • Categoria: Politica, L’Altra Mercogliano – CentrosinistraStampa Articolo

Consiglio comunale Poerio 2“Gentile Assessore Napolitano – scrive il capogruppo di L’Altra Mercogliano Maddalena Poerio -, in merito a quanto pubblicato il 10 novembre scorso su vari organi di stampa e nella massima correttezza istituzionale e politica mi permetto di fare alcune considerazioni per così dire ad alta voce. E’ sicuramente importante, per il comune di Mercogliano, rientrare in possesso del Centro Sportivo dopo ben quindici anni dalla sua inaugurazione, così come l’impegno da lei profuso nell’ottenere tale risultato. Ma, mi chiedo e chiedo a chi sicuramente ne sa di più in materia amministrativa, come è stato possibile dare in gestione una simile struttura ad una società, o ditta qualsivoglia, senza le opportune garanzie che tutelassero il bene e si sono aspettati diversi anni prima di intentare causa per danni e per rientrare in possesso del suddetto bene? Non mi risulta che negli anni addietro ci sia stata una diversa amministrazione, allora di cosa si deve gioire? L’iter non è ancora concluso, il recupero dei 500.000 euro richiederà sicuramente altri tempi biblici, nel frattempo le generazioni si susseguono. Ciò che prima poteva rappresentare una risposta ai bisogni dalla cittadinanza è oggi un ennesimo scheletro in putrefazione, così come è avvenuto per altre strutture che giacciono abbandonate da anni. Il risultato più evidente è che ad oggi una città come Mercogliano vive tra strutture non fruibili e giovani che scappano in cerca di alternative che non siano solo quelle dello sballo. Mercogliano dormitorio per tanti, eppure ricca di potenziali promesse. Le eventuali risorse per ristrutturare la cosiddetta Cittadella dello sport possono anche essere individuate (vedi Legge di stabilità 2014) ma saremo in grado di gestirla e di renderla fruibile per i cittadini? La gestione sarà affidata a eventuali “amici” o “parenti”senza alcuna garanzia e/o professionalità o sarebbe più opportuno intraprendere la strada di un projet financing? Farsi delle domande e cercare di trovare risposte soddisfacenti significherebbe dare un forte segnale di attenzione alla nostra comunità”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento