alpadesa
  
Flash news:   Tosap, Imu e Tari: il Comune scende in campo per il sostegno ai commercianti Coronavirus, nuovo positivo in Irpinia: è di Contrada Coronavirus, calano i morti (+70) e aumentano i guariti (+3.503) ma i contagi restano +593 Screening sierologico ad Ariano: sono 60 i positivi al tampone Spari contro auto di giovani a Mercogliano, oggi in Prefettura Comitato per l’ordine pubblico Coronavirus, in Irpinia secondo giorno consecutivo a contagio zero. I tamponi effettuati sono stati 298 Us Avellino, completato il passaggio delle quote Coronavirus, risalgono i contagi (+584) e le vittime (+117) in un giorno SportDays 2020, sabato la presentazione al Centro Sociale Campanello Un anno di amministrazione D’Alessio, il sindaco: “Un anno bellissimo, l’obiettivo è riportare Mercogliano ad essere la perla dell’Irpinia”

La rimonta resta un’illusione, l’Avellino si arrende al Pescara

Pubblicato in data: 21/11/2015 alle ore:14:35 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo
Pescara-AvellinoFinisce 3 a 2 a Pescara, con la rimonta dei lupi che resta un’illusione. Tesser paga le tante assenze. La missione di non prendere gol era quasi riuscita al tecnico dei campani nella prima parte di gara. Sugli spati oltre 700 tifosi irpini che hanno seguito l’Avellino nella trasferta serale di Pescara.
La resistenza dei biancoverdi crolla al 37’ del primo tempo (mani di Chiosa in area, rigore di Memushaj: quarto gol stagionale), ma le chance pescaresi sono già tante all’intervallo.
Nella ripresa Verre sembra chiudere i giochi dopo 7’ con un suo diagonale preciso, ma Zito rianima i suoi al 17’, un minuto dopo il suo ingresso in campo. Ma Caprari segna il terzo gol infilando il pallone con un destro a girare sotto l’incrocio.
La agra appare verso i titoli di coda a questo punto ma l’Avellino ha orgoglio da vendere ed ha un ultimo slancio prima del 90’: Mokulu segna di testa da due passi alla linea della porta e tiene in vita i biancoverdi fino all’ultimo dei 7’ di recupero. Ma la rimonta fallisce al triplice fischio finale.

TABELLINO: PESCARA-AVELLINO 3-2
PESCARA (4-3-1-2): Fiorillo; Zampano, Fornaiser; Zuparic, Crescenzi; Verre, Mandragora (29′ st Torreira), Memushaj; Benali (37′ st Valoti); Lapadula, Caprari (47′ st Cocco)
A disp.: Aresti, Sansovini, Mignanelli, Selasi, Mitrita, Fiamozzi ALL: Oddo
AVELLINO (4-3-1-2): Frattali; Nica, Biraschi (23′ Giron), Chiosa, Visconti; Arini, Jiday, Gavazzi (16′ st Zito); Bastien (8′ st Insigne); Trotta, Mokulu.
A disp.: Offredi, D’Angelo, Zito, Soumarè, Petricciuolo, Nitriansky, Insigne, Giron, Napol ALL: Tesser

MARCATORI: 38′ pt Memushaj (P), 7′ st Verre (P), 17′ st Zito (A), 33′ st Caprari (P), 45′ st Mokulu (A)
ARBITRO: Ros di Pordenone; Guardalinee: Gori e D’Apice. Quarto uomo: Martinelli
NOTE: Ammoniti:Jidayi, Mokulu (A), Mandragora, Crescenzi, Torreira, Zuparic, Cocco (P)Espulsi: Angoli:8-5 Pescara . Rec: 2′ pt, 7′ st

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento