alpadesa
  
domenica 20 ottobre 2019
Flash news:   Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi» Oggi pomeriggio la presentazione di mister Eziolino Capuano Le parole di coach De Gennaro alla vigilia della gara con la Virtus Arechi Salerno Eziolino Capuano nuovo tecnico dell’Us Avellino, esonerato Ignoffo Auto contro cisterna del Gas lungo la Variante, giovane ferita e traffico in tilt tra Atripalda e Mercogliano Al via la campagna abbonamenti per la Scandone Operazione “Partenio 2.0”, bufera sulla Lega: si autosospende il coordinatore di Avellino Sabino Morano

La Sidigas Avellino batte Capo d’Orlando e conquista il secondo posto. FOTO

Pubblicato in data: 25/4/2016 alle ore:14:03 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

sidigasa-capo d'orlando2Ennesima vittoria casalinga per la Sidigas Avellino che conquista il secondo posto, a apri punti con Reggio Emilia, battendo la Betaland Capo d’Orlando per 85-69. Dopo i primi due quarti giocati alla pari, nel terzo periodo gli Irpini chiudono la contesa con una grande difesa. Sugli scudi un Ragland che era in dubbio fino all’ultimo. Il play ha messo a segno 26 punti 4 assist e 12 rimbalzi con una valutazione totale di 43.

Avellino parte con il suo quintetto base con Ragland regolarmente in campo. La Sidigas parte bene con Nunnally e Leunen, l’Orlandina risponde Oriakhi e con una tripla di Ilievski (4-5). Dopo una tripla di Acker i siciliani provano la zona, Ragland subito la punisce con un 3+1 (13-9). Un parziale di 5-0 targato Ilievski e Oriakhi fa mettere la testa avanti alla Betaland (13-14). L’asse Ragland –Buva però, funziona alla perfezione ed i biancoverdi collezionano un 4-0 di parziale che riporta avanti gli irpini (17-14). La buona vena dei lunghi biancoblù mette in difficoltà i biancoverdi che con Nicevic, Basile e Perl ribaltano ancora il risultato al 10’ (23-24).

Buva inizia il quarto realizzando 3 punti, poi però esce dopo aver commesso il suo secondo fallo lasciando spazio a Leunen che segna subito una tripla (29-26). Sacripanti rimette in campo Cervi e Nunnally, ma è il solito Ragland a mettere in difficoltà la difesa siciliana (34-30). Oriakhi con una schiacciata e Basile con una tripla riportano avanti Capo d’Orlando (34-35). Avellino alza l’intensità difensiva mentre la Betaland si rimette di nuovo a zona, Ragland la punisce da tre (39-36), Di Carlo costretto a chiamare time-out. Al ritorno dal mini-intervallo è ancora Ragland a piazzare un personale break che chiude il quarto con la Sidigas avanti di 6 (44-38).

Sidigas-capo d'orlando1Terzo quarto che comincia com’era finito il secondo. Avellino stringe le maglie difensive e in attacco confeziona un 6-0 ad opera di Buva, Leunen e Ragland sotto la regia di Green (50-38). Capo d’Orlando non riesce a trovare il canestro con la stessa continuità dei lupi (62-48) e Di Carlo costretto al time-out. Ilievski mette una tripla, ma Green mette 2 punti che chiudono il quarto con la Sidigas avanti di 13 (64-51).

I siciliani provano subito la rimonta con Nankilvil da tre e Ihring da sotto (63-56). Veikalas e Pini ricacciano indietro la Betaland, che però non è doma e con Basile, Perl e Oriakhi piazzano un break di 7-0 che la riportano a -5 (68-63). Laquintana porta a -3 i siciliani che si mettono a zona e vengono puniti da Buva che segna e subisce fallo (73-67). Entra in scena Nunnally che con 5 punti di fila dilata di nuovo il vantaggio, Ragland lo imita da tre (81-69). L’ultimo minuto di “garbage time” con il pubblico in piedi ad applaudire i suoi beniamini. Al 40’ (85-69).

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento