alpadesa
  
Flash news:   Oggi pomeriggio la presentazione di mister Eziolino Capuano Le parole di coach De Gennaro alla vigilia della gara con la Virtus Arechi Salerno Eziolino Capuano nuovo tecnico dell’Us Avellino, esonerato Ignoffo Auto contro cisterna del Gas lungo la Variante, giovane ferita e traffico in tilt tra Atripalda e Mercogliano Al via la campagna abbonamenti per la Scandone Operazione “Partenio 2.0”, bufera sulla Lega: si autosospende il coordinatore di Avellino Sabino Morano Givova nuovo sponsor tecnico della Scandone Lutto des Loges, il cordoglio di MercoglianoNews per la perdita del papà della collega e presidente Francesca Operazione “Partenio 2.0”, ecco nel comunicato stampa dei Carabinieri i nomi dei 23 arrestati e le intercettazioni shock Scacco al clan “Partenio 2.0”: 23 arresti nell’operazione della D.D.A. della Procura della Repubblica di Napoli contro i clan camorristici

Sidigas, ritorno alla vittoria e terzo posto conquistato

Pubblicato in data: 11/4/2016 alle ore:11:00 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

Ragland-Cr-Av-1Ritorno alla vittoria per la Sidigas che batte Cremona, ribalta la differenza canestri e conquista il terzo posto. Gli irpini s’impongono con il punteggio di 84-70 frutto delle ottime prove offerte da Cervi autore di 14 punti, Ragland che mette a referto 14 punti e 8 assist e Nunnally che nell’ultimo quarto segna 8 punti di fila che chiudono il match.

Parte bene Cremona sull’asse Washington-Dragovic ed una tripla di Turner. Avellino risponde con Leunen dalla lunga distanza e Cervi dalla lunetta (4-5). Dopo un facile appoggio dell’ex Dragovic, sale l’intensità difensiva della Sidigas e ne giova anche l’attacco, 7-0 di parziale targato Acker, Ragland e Nunnally e Cremona chiama time-out (11-7). La Vanoli ancora con Dragovic dalla media distanza la Sidigas risponde con Cervi e Ragland (17-16). Inizia la girandola di cambi ed i lupi subito ne approfittano con un 5-0 di parziale grazie a Veikalas e Buva. Il quarto si chiude con due punti di Turner, al 10’ (22-18).

Mian parte subito con una tripla che da il -1 alla Vanoli, Green in precario equilibrio lo imita (25-21). Sacripanti ordina una difesa a tutto campo da cui gli irpini trovano un parziale di 8-0 con Pini che realizza un 2+1 (35-26). La difesa asfissiante dei biancoverdi e il ritorno in campo di Cervi, che mette a segno 4 punti di fila aumentano il vantaggio. Il lungo irpino però commette il suo secondo fallo ed è costretto a tornare in panchina. Washington realizza e subisce fallo e Sacripanti chiama time-out (41-30). Al ritorno dal mini intervallo Pancotto ordina il pressing ai suoi che non porta i frutti sperati, perché prima Veikalas e poi Leunen la puniscono da tre. Washington sulla sirena accorcia al 20’ (47-35)

Subito la Sidigas con un 5-0 ad opera di Ragland e Leunen, la Vanoli però risponde con 4 punti di fila con Turner e Cusin (54-41). Ragland da tre e Cervi dopo un contropiede danno il +16 agli irpini che costringono l’ex Pancotto al time-out (59-43). L’asse Green-Cervi produce quattro punti di fila del nazionale azzurro (63-44). Biligha e McGee piazzano un mini break di 4-0 e il quarto si chiude con la Sidigas sul +17 (65-48).

McGee da sotto accorcia, ma Buva ridà il +17 ai biancoverdi. Una tripla di Starks ed una palla persa degli irpini costringono Sacripanti al time out (69-55). Acker serve un assist a Veikalas che realizza da sotto, dall’altro lato Starks e Mc Gee si mettono in proprio e portano Cremona a -12. Nunnally e Cervi sul parquet e subito fanno sentire la loro presenza con due punti a testa (75-61). Washington cerca ancora di far rientrare la sua squadra, ma Nunnally continua segnare (81-65).Cremona confeziona un parziale di 5-0 targato Washington – McGee, ma Ragland chiude la contesa e conquista il momentaneo terzo posto, al 40’ (84-70).

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento