alpadesa
  
Flash news:   Rapina al portavalori nel quartiere di Valle, malviventi in fuga verso Mercogliano Giorni Felici, buon compleanno al sindaco di Mercogliano Vittorio D’Alessio Servizio Civile, ecco l’elenco degli iscritti al Punto Gioco Estivo Polizia Municipale, attivo dal 4 luglio utenza telefonica mobile per l’assistenza nei giorni festivi Guasto allo Stir, stop alla raccolta dell’indifferenziato fino a sabato in tutti i comuni Playoff Serie C, Ternana-Avellino 0-0: lupi eliminati Mercogliano, continua la pulizia del verde pubblico in città. Foto Viale San Modestino, isola pedonale nei giorni festivi dal 5 luglio al 30 agosto Coronavirus, i contagi crescono ancora (+187) e il numero delle vittime è di 21 Assemblea ASI, approvato il Bilancio consuntivo 2019 all’unanimità

Incendio autodemolizione Urciuoli sulla Variante, svolta nelle indagini: fermato un 47enne di Mercogliano che bruciava sterpaglie

Pubblicato in data: 14/7/2016 alle ore:17:00 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Incendio Urciuoli1I Carabinieri della Stazione di Atripalda e militari specializzati del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Avellino sono riusciti ad individuare la causa che ha determinato l’incendio sviluppatosi nella serata di ieri presso l’autodeposito Urciuoli.
L’evento, come è stato accertato dagli uomini dell’Arma in brevissimo tempo, all’esito di ininterrotte indagini, condotte anche mediante attività tecniche e avviate tempestivamente subito dopo l’incendio, è da ricondursi ad una causa accidentale.
Il rogo si sarebbe sprigionato a seguito dell’abbruciamento di residui erbosi derivanti dalla pulizia di un fondo rustico dedicato alla coltivazione di nocciole, ubicato in prossimità del deposito, ma il forte vento ha fatto si che le fiamme si propagassero rapidamente, arrivando ad investire la struttura e gli autoveicoli ivi presenti.
Una disattenzione, assolutamente evitabile, da parte del proprietario del terreno, che ha cagionato danni rilevanti sia alla struttura che all’ambiente: le fiamme, infatti, hanno interessato rifiuti speciali non pericolosi, generando una densa colonna di fumo nero chiaramente visibile anche a chilometri di distanza.
La posizione dell’uomo è, al momento, al vaglio degli inquirenti.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento