alpadesa
  
Flash news:   Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza

Consiglio comunale, bilancio, tributi e riscossione coattiva: gli interventi di Poerio (L’Altra Mercogliano)

Pubblicato in data: 3/3/2017 alle ore:08:11 • Categoria: Politica, L’Altra Mercogliano – CentrosinistraStampa Articolo


Bilancio di previsione esercizio finanziario 2017

«Dall’analisi del documento di previsione di bilancio 2017/19 emerge la chiara mancanza di un processo di programmazione, nel rispetto delle compatibilità economico-finanziarie dell’Ente, in grado di esplicitare con chiarezza il collegamento tra i contenuti dell’ipotetica programmazione, le risorse finanziarie, umane e strumentali disponibili e le fasi di indirizzo, gestione e controllo dell’azione amministrativa. Non si evince dalla lettura del documento, in oggetto, una linea di sviluppo della comunità. E’ tutto un ripetersi di numeri e di elementi già letti negli anni precedenti in completa dissonanza tra loro e non coerenti con quello che dovrebbe essere un documento programmatico improntato alla crescita. Mi è sembrato, infatti, di rileggere gli stessi numeri esposti negli anni precedenti. In considerazione che è il terzo documento proposto da questa amministrazione appare chiaro che non vi è nulla di programmatico o che è stato programmato in questi anni né tantomeno anche la realizzazione delle poche opere previste viene traslato di anno in anno. Non si sa assolutamente se ciò che viene enunciato sarà mai realizzato e con quali fonti di finanziamento. Un esempio di quanto detto lo troviamo nella del. di G.C. n.189 del 27/12/2016 in cui la realizzazione delle OOPP viene traslato di un anno rispetto a quanto previsto nel deliberativo del precedente anno.  Un semplice elenco di opere da realizzare,senza alcun coordinamento, inteso come sviluppo uniforme, omogeneo, complessivo e non a spot, scollegate tra loro. Inoltre tra le progettualità, come al solito, non si menzionano né il campo sportivo, né la cittadella dello sport, né il rifacimento del viale s. Modestino. E vogliamo aggiungerci lo stato pietoso in cui versano le strade e i vari parcheggi disseminati in città o la pericolosità  rappresentata dall’equilibrio precario di alcuni lampioni (vedi corso Garibaldi) che non sono oggetto di manutenzione da una vita? E  ancora, una mancata attenzione al look di Torrette dove nonostante, finalmente, sia stata rifatta la segnaletica ( ma ci si è dimenticati di lasciare scoperti i vari canali di scolo )versa in uno stato pietoso già dall’uscita dell’autostrada dove ad accoglierti ci sono ancora ruderi fatiscenti e pericolosi di vecchie abitazioni che impediscono ai passanti di camminare in quanto impediti da cumuli di immondizia decennali?  In più anche per quest’anno ,pur non riscontrando aumenti per la tassa sui rifiuti solidi urbani , grazie alla legge di stabilità 2017 (L.n. 232 art.1 comma 42 lett. a) non si evince alcuna rivisitazione del servizio svolto da Irpinia Ambiente,nonostante le varie dichiarazioni pubbliche susseguitesi  rispetto alle isole ecologiche, al  sistema di raccolta, ecc.. Rispetto all’anno trascorso quali azioni si intendono mettere in campo per migliorare la capacità di riscossione? L’unico elemento di novità potrebbe essere costituito dalla approvazione e messa in essere del regolamento sull’entrate a cui gli uffici preposti dovrebbero porre tutta l’attenzione possibile al fine di non inficiare la sua potenzialità. Per quanto concerne le entrate non ho trovato traccia di risorse che dovrebbero derivare dalla cessione di aree adibite a costruzioni così come stabilito con delibera consiliare n. 4 del 29/01/2016. Restano, inoltre, invariati i costi relativi alle spese legali, utenze, spese per forniture servizi cani randagi, ecc. Bisognerebbe focalizzare di più l’attenzione quindi, sulle spese fisse e correnti al fine di renderle più contenute. Per quanto concerne il personale che si intende fare?  E’mai possibile che non si evince assolutamente da questo documento un’idea programmatica comunitaria? Ognuno va avanti per conto proprio e non si riesce a capire che se non c’è collegamento tra le varie azioni, da mettere in campo per il pieno sviluppo della città, navigheremo sempre a vista e i risultati saranno sempre quelli sotto gli occhi di tutti.  Nuove entrate non se ne vedono salvo un nuovo progetto (Sia) riguardante il sociale. Sempre per il sociale, ci si augura che venga attuata e non più procrastinata la trasformazione dell’Ambito in una forma associativa e/o di gestione come da ex art.31 del TUEL (Consorzio) o come da art. 32 sempre del TUEL (Unione di Comuni). Concludendo il  documento esaminato sulla previsione di bilancio sembra la riproposizione dal punto di vista quantitativo degli stessi documenti previsionali degli anni precedenti carenti  di chiarezza nel quadro complessivo dei contenuti della programmazione da svolgersi nel rispetto delle compatibilità economico-finanziarie, del coinvolgimento dei portatori di interesse,delle risorse umane e strumentali,carenti ancorchè di formalizzazione di decisioni politiche e gestionali che sostanziano i programmi e i piani futuri dell’Ente. E’ trascorso un altro anno e nulla è cambiato. Per tutto quanto espresso si esprime parere sfavorevole».

 Aliquote e Tariffe dei tributi locali per l’ anno 2017

«La proposta di Delibera consiliare, di cui all’oggetto, prende atto della disposizione contenuta nella legge di Stabilità anno 2016,  che al comma 26 introduce la sospensione di eventuali aumenti di tributi e addizionali. Preso atto della proroga della disposizione “blocca aumenti tariffari” contenuta nella Legge di stabilità 2017  risulta d’obbligo la riconferma , agli stessi importi e percentuali del 2015, dei tributi,delle aliquote e delle tariffe relative ad IMU, TASI, TARI ed addizionale comunale IRPEF.  E’ obbligatorio, ripeto, recepire quanto disposto dalla Legge di Stabilità n. 232/2016 art.1 comma 42 lett.A. Di conseguenza,  come per l’anno scorso, si tratta di una scelta obbligata e non di una “graziosa” iniziativa politica di questa Amministrazione. In più, si rileva che anche per quest’anno, pur non riscontrando aumenti per la tassa sui rifiuti solidi urbani, non si evince alcuna diminuzione dei costi, ne’ una rivisitazione del servizio, svolto dalla società Irpinia Ambiente, nonostante che, in più di un’occasione, l’Assessore competente abbia, pubblicamente, ribadito la volontà di costituire le isole ecologiche che avrebbero diminuito i costi,così come la rivisitazione del servizio svolto in termini di raccolta, nonché l’internalizzazione del servizio di spazzamento. Sarebbe auspicabile, nonché, doveroso, una maggiore attenzione ai costi relativi alle varie prestazioni di servizio. Questo è solo un esempio, ma in tempi di ristrettezze economiche bisogna valorizzare al massimo le risorse, sia umane che finanziarie, in modo da utilizzare al meglio i fondi a disposizione. E’ trascorso un altro anno e nulla è cambiato. Per tali motivi mi astengo dal voto».    

Servizio di riscossione coattiva delle entrate non riscosse tramite ingiunzione fiscale. Approvazione regolamento per la riscossione coattiva delle entrate.

«Il  documento che, mi preme sottolineare, è stato elaborato,  con competenza e fatica dai settori finanziario e  legale,nonché da esponenti politici di maggioranza e minoranza dell’amministrazione comunale, proprio per la sua valenza non può essere sottovalutato o approvato con superficiale leggerezza. Il documento prodotto, che ha una notevole importanza finanziaria nell’applicazione di obiettivi di gestione,deve essere considerato uno strumento operativo di attuazione di decisioni politiche e gestionali. Per l’importanza rivestita da tale novità, che sposta la logica della legalità formale a quella sostanziale nell’esercizio della buona amministrazione e per un  forte senso di responsabilità nei confronti dei cittadini, ritengo doveroso e importante non solo la sua applicazione ma soprattutto il conseguente controllo da parte degli organi competenti».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento