alpadesa
  
Flash news:   Festa della Repubblica, da questa sera i colori del tricolore illuminano Palazzo di Città Coronavirus, un nuovo caso in Irpinia: è di Casalbore Coronavirus, meno di 200 nuovi contagi e altre 60 vittime in un giorno Sport Days, alle 18 inaugurazione dell’edizione 2020 nel piazzale antistante la Piscina Comunale Coronavirus, in Irpinia nuovo positivo ad Ariano. Effettuati 116 tamponi Montevergine, messa di Pentecoste con istituzioni e associazioni. Guariglia: “La pandemia ci ha reso più uniti”. Video e Foto Coronavirus, contagi sotto quota 400 e le vittime scendono a 75 in 24 ore Playoff: l’Avellino ci sarà Coronavirus, su 190 tamponi effettuati in Irpinia un solo caso positivo: è di Prata P.U. Firmato il protocollo per la realizzazione del collegamento del Santuario di Montevergine all’impianto di depurazione comprensoriale di Manocalzati

Diciassette milioni di euro di Fondi Europei per i liberi professionisti, Iannace: “Occasione essenziale per i nostri giovani”

Pubblicato in data: 24/3/2017 alle ore:10:23 • Categoria: Attualità, PoliticaStampa Articolo

  Diciassette milioni di euro di Fondi Europei per i liberi professionisti: dieci milioni destinati alle tecnologie moderne e sette per l’offerta formativa per lavoratori autonomi, studenti universitari e liberi professionisti. Di questo si è discusso ieri pomeriggio presso il Centro Sociale «Campanello» a Torrette di Mercogliano insieme ai presidenti degli ordini professionali che hanno preso parte al convegno volto a fornire informazioni su contenuti e modalità di partecipazione ai bandi regionali destinati a professionisti e piccole e medie imprese. «Un grosso segnale da parte dell’amministrazione regionale a favore dei giovani che vogliono immettersi nel mercato del lavoro, misure che necessitano di un’adeguata  informazione affinché possano essere recepite considerando il deficit occupazionale irpino». A parlare è il consigliere regionale Carlo Iannace, promotore dell’iniziativa insieme all’assessore Chiara Marciano: «Mettiamo a disposizione risorse per tutti gli ordini professionali con la possibilità di finanziare corsi di formazione senza limiti di età ma anche agevolazioni finanziarie, con priorità ai giovani fino ai 35 anni, per lo sviluppo delle attività professionali attraverso le più moderne tecnologie».
Quattro, dunque, gli avvisi in pubblicazione sul Burc: il primo relativo allo svolgimento di tirocini per l’accesso alle professioni per giovani non occupati fino ai 35 anni per una durata massima di sei mesi con un contributo mensile di 500 euro. Il secondo, di cui la prima finestra si chiude il 31 marzo mentre la seconda il 30 settembre, riguarda il sostegno a percorsi formativi di aggiornamento per liberi professionisti senza limite di età per 1,5 milioni di euro: «rientrano in questa misura anche i liberi professionisti a partita Iva, non iscritti ad albi e ordini professionali – spiega Marciano-. Il contributo viene concesso per una copertura del 75% per un massimo di 5mila euro».
Il terzo avviso concerne il finanziamento di percorsi formativi curriculari per 1,5 milioni di euro:  «Una sorta di alternanza lavoro-università – prosegue – con tirocini di sei mesi utili ad avvicinare i giovani alle professioni tramite esperienze formative in partenariato con ordini professionali, collegi e associazioni». Infine, il quarto avviso da 10 milioni di euro, che apre oggi, è relativo al comparto delle tecnologie moderne con una copertura del 50% delle spese per un massimo di 25 mila euro a fondo perduto per investimenti in attrezzature a tecnologia avanzata e beni immateriali come acquisto di brevetti, licenze, software o certificazioni. «Opportunità importante in questo periodo di crisi per tutte le professioni ma – interviene il presidente dell’Ordine degli Avvocati Fabio Benigni – è essenziale in futuro che la Regione possa valorizzare anche altre iniziative». Intervenuto anche il presidente dell’ordine dei Medici, Pino Rosato che sottolinea la necessità di «creare un supporto economico per avviare i giovani al mondo del lavoro nella propria terra e dare loro un minimo di autosufficienza perché l’inoccupazione può portare a momenti di sconforto e depressione». A fare gli onori di casa il sindaco Massimiliano Carullo che ha invitato l’amministrazione comunale del capoluogo a «non far mancare il proprio senso di responsabilità approvando lunedì la convenzione dell’Area Vasta».
FdL

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. noi con imprenditorialità dei giovani non abbiamo mosso passo per me io ci stoo

Lascia un tuo commento