alpadesa
  
Flash news:   Festa della Repubblica, da questa sera i colori del tricolore illuminano Palazzo di Città Coronavirus, un nuovo caso in Irpinia: è di Casalbore Coronavirus, meno di 200 nuovi contagi e altre 60 vittime in un giorno Sport Days, alle 18 inaugurazione dell’edizione 2020 nel piazzale antistante la Piscina Comunale Coronavirus, in Irpinia nuovo positivo ad Ariano. Effettuati 116 tamponi Montevergine, messa di Pentecoste con istituzioni e associazioni. Guariglia: “La pandemia ci ha reso più uniti”. Video e Foto Coronavirus, contagi sotto quota 400 e le vittime scendono a 75 in 24 ore Playoff: l’Avellino ci sarà Coronavirus, su 190 tamponi effettuati in Irpinia un solo caso positivo: è di Prata P.U. Firmato il protocollo per la realizzazione del collegamento del Santuario di Montevergine all’impianto di depurazione comprensoriale di Manocalzati

Revocata in autotutela la gara di affidamento del servizio di Tesoreria Comunale

Pubblicato in data: 8/3/2017 alle ore:10:03 • Categoria: ComuneStampa Articolo

Revocata in autotutela la gara di affidamento del servizio di Tesoreria Comunale. Alla base della decisione da parte dell’ente la nota del Responsabile Unico del Procedimento, la 2530/2017 del 6 febbraio, di sospensione in autotutela della gara «con effetto immediato per esigenze di carattere tecnico consistenti nella necessità di verificare gli allegati al bando avendo riscontrato delle incongruenze e che  – come si legge nella determina 56 del 7 marzo – ad un successivo e più accurato esame sono state rilevate incongruenze formali e sostanziali tra quanto previsto dal bando di gara e quanto riportato negli allegati allo stesso, tali da determinare un vizio nella procedura». Di qui la decisione di revocare la determina del Responsabile del Settore Finanziario n. 469 del 16 dicembre 2016 avente ad oggetto «Indizione gara per l’affidamento del Servizio di Tesoreria Comunale per il periodo 01/03/2017-31/12/2020. Approvazione bando di gara e relativi allegati – Approvazione del disciplinare» e di non dare corso alla gara in quanto «i criteri di selezione risultano suscettibili di produrre effetti indesiderati o comunque illogici».
Il Settore Finanziario dell’ente, guidato da Paolo Di Gaeta, sta così provvedendo ad una revisione del bando per la predisposizione di una nuova gara nel rispetto della convenzione approvata dall’Organo Consiliare. Tale revoca, intervenuta prima dell’aggiudicazione e dello svolgimento stesso della gara, non comporta alcun indennizzo nei confronti dei concorrenti, due le offerte giunte in busta chiusa a Palazzo di Città secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, in quanto si interviene in una fase antecedente all’aggiudicazione in cui non si sono consolidate le posizioni dei concorrenti stessi e non è maturato alcun vincolo giuridicamente perfezionato. E’ nella potestà discrezionale dell’ente pubblico, infatti, poter disporre la revoca del bando di gara e degli atti successivi in presenza di concreti motivi di interesse pubblico tali da ritenere inopportuna o sconsigliata la prosecuzione della gara.
FdL

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento