alpadesa
  
Flash news:   Festa della Repubblica, da questa sera i colori del tricolore illuminano Palazzo di Città Coronavirus, un nuovo caso in Irpinia: è di Casalbore Coronavirus, meno di 200 nuovi contagi e altre 60 vittime in un giorno Sport Days, alle 18 inaugurazione dell’edizione 2020 nel piazzale antistante la Piscina Comunale Coronavirus, in Irpinia nuovo positivo ad Ariano. Effettuati 116 tamponi Montevergine, messa di Pentecoste con istituzioni e associazioni. Guariglia: “La pandemia ci ha reso più uniti”. Video e Foto Coronavirus, contagi sotto quota 400 e le vittime scendono a 75 in 24 ore Playoff: l’Avellino ci sarà Coronavirus, su 190 tamponi effettuati in Irpinia un solo caso positivo: è di Prata P.U. Firmato il protocollo per la realizzazione del collegamento del Santuario di Montevergine all’impianto di depurazione comprensoriale di Manocalzati

Sibilia presidente Lega Dilettanti, Poerio: “Auguri per il prestigioso incarico da portare avanti con sensibilità e competenza”

Pubblicato in data: 2/3/2017 alle ore:10:04 • Categoria: Politica, L’Altra Mercogliano – CentrosinistraStampa Articolo

“Egregio Sig. Presidente, esprimo le mie più vive felicitazioni per il prestigioso incarico che le è stato conferito, sapendo anche di esprimere un sentimento comune a tutta la cittadinanza di Mercogliano e dell’intera provincia – afferma Maddalena Poerio, capogruppo de L’Altra Mercogliano -. Il compito che dovrà affrontare è particolarmente delicato perché la “Lega” che è stato chiamato a presiedere, cura un settore nevralgico per la formazione dei giovani.

Il calcio coinvolge milioni e milioni di persone, appassionati,  giovani e giovanissimi e questo ci richiama tutti a una responsabilità cui non possiamo sottrarci. In questo contesto il calcio, come attività totalmente libera, come autodisciplina, come formazione e come gioco insegna ad avere il senso dello stare insieme, del cooperare, tutti, affinché si raggiungano risultati gratificanti per il singolo e per il gruppo. Il calcio deve insegnare quelle regole comuni di “far play”, di rispetto delle diversità, dell’avversario, affinché la serietà della competizione non faccia perdere la libertà e la gioia di partecipare e di confrontarsi con gli altri. Ma la dignità del gioco, non deve farci perdere di vista le tentazioni e i pericoli che attraversano il mondo dello sport e quello del calcio in particolare. La dignità del gioco può essere sciupata facilmente da uno spirito affaristico che sottomette tutto a logiche che alterano il senso fondamentale del gioco trasformandolo in un’industria che produce mondi immaginari di terribili proporzioni che finiscono per snaturarne il senso e la sua profonda ragion d’essere.

Considerando tutto ciò è evidente che dobbiamo diffondere uno spirito che consenta a tutti di imparare a vivere il gioco evidenziandone lo spirito positivo: insegnare il rispetto degli altri, insegnare che il gioco vive  di disciplina e regole condivise che bisogna rispettare e non di arbitrio e di modelli negativi. Concludendo vorrei ricordare le parole di Benedetto XVI: “possa il gioco del calcio essere sempre più veicolo di educazione ai valori dell’onestà, della solidarietà e della fraternità, specialmente fra le nuove generazioni”. Sono sicura, Sig. Presidente che lei, saprà, con la sensibilità e la competenza che le sono riconosciute, dare le giuste indicazioni per arricchire di sempre nuove esperienze un mondo che deve avere come obbiettivo quello di valorizzare i giovani e di farli crescere nella speranza di un sano e libero esercizio di stile di vita utile anche oltre il  fenomeno sportivo”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento