alpadesa
  
Flash news:   Domani visita in Irpinia per il Ministro Bonetti e il senatore Matteo Renzi Montevergine, al via il taglio dell’erba lungo la strada provinciale 274 “Stai comm’ o’ beato Giulio”: il 10 agosto a guardare le stelle cadenti a Montevergine con il Parco del Partenio Regionali, Castiglione FdI: De Luca sta distruggendo l’agricoltura Irpina Coronavirus, altri 7 casi positivi e 3 guariti in Campania oggi: in totale sono 5.016 Viabilità, ieri notte al via i lavori di segnaletica stradale orizzontale in via Nazionale Unpli Campania, finisce il commissariamento: è l’irpino Tony Lucido il nuovo presidente. Gli auguri della Proloco Mercogliano Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Lavori Pubblici, messa in sicurezza di griglie, tombini e marciapiedi. Via libera per il finanziamento dal GSE per l’Istituto Comprensivo “G. Dorso”. Il laceno si tinge di rosa per la lotta alla prevenzione. Presente il presidente De Luca: “Investiti 160 milioni di euro per finanziare la ricerca”. Foto

L’Avellino piega in rimonta l’Empoli e vola in vetta alla classifica. FOTO

Pubblicato in data: 3/10/2017 alle ore:10:54 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

Un grande Avellino piega in rimonta l’Empoli e vola in vetta alla classifica. La gara inizia tutta in salita per gli irpini, gelati già all’11’ da Donnarumma che riceve un pallone al limite da Bennacer e, dopo un bel controllo di petto, lo scaraventa in rete con un pregevole destro al volo in girata. L’Avellino manca il pari con Castaldo, subentrato a Morosini, infortunatosi al ginocchio, e Ardemagni e, in avvio di ripresa (47′), viene punito ancora: lo 0-2 lo firma Zajc con una perfetta punizione a giro da 25 mt. Sembra finita e, invece, con l’ingresso di Bidaoui, l’Avellino cambia marcia e ribalta il risultato. Proprio da una punizione guadagnata dal marocchino nasce l’1-2 al 53′: Di Tacchio dal vertice sinistro dell’area mette il calcio piazzato sulla testa di Kresic che insacca in diagonale. Un’ingenuità di Seck consente ai biancoverdi di pareggiare. L’ex romanista si fa anticipare in area da Castaldo e lo atterra. Rigore netto che il centravanti trasforma con freddezza. Sulle ali dell’entusiasmo l’Avellino insiste e, al 69′, trova il gol-vittoria con un perfetto colpo di testa di capitan D’Angelo su cross dalla sinistra di Laverone.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento