alpadesa
  
domenica 19 gennaio 2020
Flash news:   Traforo del Partenio, nasce oggi il Comitato per il No Bertolo è un nuovo giocatore dell’Us Avellino “Operazione Risorgimento Digitale”, il Comune di Mercogliano scelto per un progetto di educazione nell’utilizzo degli strumenti informatici Raccolta e smaltimento oli e indumenti usati, pubblicati due avvisi sul sito del Comune di Mercogliano La Co.Vi.So.C. sblocca il mercato dell’Avellino Calcio Una fiaccolata per Antonio Dello Russo. Il fratello Giliberto: “chiediamo verità” Messa e fiaccolata in ricordo di Antonio Dello Russo questo pomeriggio a Mercogliano Da domani attivi tre nuovi autovelox sul raccordo Avellino-Salerno Niente mercato ad Avellino, ambulanti in piazza contro l’Amministrazione Festa Chiuse le indagini per l’aggressione all’assessore Giacobbe

L’Avellino cade a Venezia

Pubblicato in data: 20/2/2018 alle ore:15:57 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

Il Venezia coglie la terza vittoria interna consecutiva, piegando meritatamente l’Avellino 3-1 al termine di una gara dominata per 90′, anche se la squadra di Inzaghi (allontanato dalla panchina al 35′ st) ha rischiato nell’unica vera azione degli ospiti. In vantaggio dal 34′ pt con il gol di testa di Litteri su corner di Stulac, i lagunari si fanno infatti raggiungere al 28′ st dalla rapida combinazione D’Angelo-Gavazzi finalizzata da Asensio. Ancora su corner, al 34′ st, il Venezia torna però avanti, grazie alla ribattuta ravvicinata di Domizzi dopo il palo colpito da Andelkovic su corner di Stulac. Nell’ultima azione dei tre minuti di recupero, è poi Zigoni a chiudere sul 3-1 con una girata di destro da centro area.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento