alpadesa
  
Flash news:   Abellinum Pride, marcia arcobaleno di festa e denuncia: sfilano in duemila. FOTOSERVIZIO Abellinum Pride, le madrine Eva Grimaldi e Imma Battaglia: «ci vuole coraggio in provincia, siamo qui per far progredire il nostro Paese dove manca una legge contro l’omofobia». FOTO Consiglio Comunale, D’Alessio presenta la squadra di governo: “daremo ascolto a tutti i cittadini”. Graziano (M5s) apre al sindaco: vota a favore delle linee programmatiche. FOTO Cambio di denominazione societaria: da Calcio Avellino SSD a.r.l a Unione Sportiva Avellino 1912 s.r.l. Il sindaco D’Alessio vara la giunta: è Stefania Di Nardo il vice sindaco. Ecco gli assessori e le rispettive deleghe Consegnate le onorificenze al Merito della Repubblica, anche Mercogliano premiata Viadotti insicuri sulla A16, la Procura sequestra anche le corsie Niente Serie B per Taccone: il Tar Lazio respinge il ricorso Brandon Taylor è il neo-playmaker biancoverde Elezione Carmine Zigarelli, congratulazioni dell’Asd Città di Mercogliano

Rubano 16 accumulatori di corrente: Carabinieri arrestano padre e figlio. FOTO

Pubblicato in data: 29/5/2018 alle ore:16:35 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Nella serata di ieri perveniva alla Centrale Operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino una richiesta di intervento da parte di personale di un’emittente radiofonica che, grazie al sistema di videosorveglianza, aveva sorpreso dei malviventi intenti ad asportare le batterie del gruppo di continuità dal box del ponte radio.

Dopo pochissimi minuti dalla richiesta, i militari della Stazione di Ospedaletto d’Alpinolo, coadiuvati dai colleghi dell’Arma di Mercogliano e del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Avellino, hanno bloccato una Mercedes con a bordo un 38enne ed il figlio 19enne, entrambi di Casalnuovo di Napoli.

All’esito della perquisizione i Carabinieri hanno rinvenuto a bordo dell’auto gli 8 gruppi di continuità asportati poco prima nonché ulteriori 8 batterie asportate ad Avellino dalla cabina posta sotto ad un ripetitore di telefonia mobile.

Condotti in Caserma ed inchiodati alle proprie responsabilità da tutte le evidenze raccolte, i due soggetti sono stati dichiarati in stato di arresto alla Procura della Repubblica di Avellino in quanto ritenuti responsabili del reato di furto aggravato.

Avellino, 29 maggio 2018.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento