alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Chioschi Montevergine, riunione dei commercianti con il sindaco questo pomeriggio. D’Alessio: “Ci impegneremo per trovare tutte le soluzioni possibili” Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Spari contro auto di giovani a Mercogliano, sequestrata la vettura: Polizia a caccia di due sospetti Coronavirus, nuovo caso a Mercogliano: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Pentecoste, il 31 maggio Messa di ringraziamento per l’emergenza Coronavirus a Montevergine: invitati cittadini e famiglie colpiti dal virus Montervergine, riaperto ieri il Museo Abbaziale: intervista al direttore Don Giovanni Maria Gargiulo Funicolare, da domenica prossima riprendono le corse verso il Santuario

Chioschi di Montevergine: bando per l’assegnazione di 17 box

Pubblicato in data: 4/7/2018 alle ore:10:44 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Dopo anni di fermo, saranno assegnati i chioschi non occupati di Montevergine. Il Comune ha, infatti, esplicitato il bando con procedura aperta, sulla base del prezzo più alto rispetto a quello di base d’asta in scadenza venerdì 6 luglio, per l’assegnazione dei 17 box, su un totale di 26, per l’esercizio di attività di commercio, esclusa quella artigianale, e di somministrazione di alimenti e bevande. I locali, ubicati nella galleria cui si accede tramite alcuni scalini, saranno assegnati «previa esecuzione di lavori di manutenzione, recupero e risanamento conservativo» in capo agli assegnatari che dovranno effettuare un sopralluogo preventivo da allegare alla documentazione per la partecipazione. Il bando andrà, dunque, a regolarizzare una situazione annosa che più volte ha infiammato gli animi dei commercianti di Montevergine che invocavano da parte dell’ente un’azione contro l’abusivismo, in quanto solo 9 box risultavano occupati regolarmente, nonché la riqualificazione della storica struttura ubicata a pochi passi dal Santuario di Mamma Schiavona. Gli esercenti, infatti, non avevano approvato l’impegno di 16mila euro da parte del sindaco Carullo per lavori di manutenzione straordinaria relativi al ripristino della copertura danneggiata e delle problematiche relative infiltrazioni d’acqua in quanto a preoccupare i commercianti erano gli interventi legati alla staticità della struttura che adesso dovranno essere necessariamente affrontati per poter avere l’agibilità necessaria all’apertura delle attività commerciali.
I chioschi saranno così assegnati, per un minimo di 6 anni, previo pagamento di un canone annuo variabile da un minimo di 790 euro a mille euro, in base alla posizione all’interno della galleria commerciale. Le offerte potranno pervenire sia da privati che da società ed essere presentate anche per più chioschi ma ne potrà essere concesso uno a partecipante. Tutte le domande saranno visionate in seduta pubblica il 16 luglio prossimo presso gli uffici della Polizia Municipale per stilare la graduatoria per ogni singolo chiosco contraddistinto numericamente.

FdL


Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento