alpadesa
  
Flash news:   I lupi cadono a Sassari Valle del Sabato, presentato dalle associazioni il dossier sull’inquinamento: “dati preoccupanti” Festa nel pub di Solofra con Fabrizio Corona: blitz di Carabinieri e Finanza Sorpreso a cedere hashish a un minorenne: studente ventenne di Mercogliano arrestato dai Carabinieri Sibilia in visita alla Lega B: incontro con Balata Vucinic: “amareggiati e dispiaciuti ma fare tesoro degli aspetti positivi” Final Eight: la Sidigas Scandone si ferma ai quarti Grande partecipazione all’accensione dei falò in onore dei Santi Patroni Modestino, Fiorentino e Flaviano. FOTO Traforo del Partenio che colleghi Mandamento con la Valle Caudina: lunedì in Regione la firma del protocollo d’intesa A Lumanera, stasera la tradizione rivive a Capocastello

Funicolare ferma, lunedì al via i lavori di ripristino: apertura nel week end

Pubblicato in data: 25/8/2018 alle ore:09:43 • Categoria: CronacaStampa Articolo


Inizieranno lunedì mattina i lavori di ripristino della funicolare che tornerà a funzionare nel prossimo weekend. L’impianto è fermo dallo scorso mercoledì a causa di un guasto dovuto all’abbattersi di un fulmine proprio nei pressi della stazione a monte che ha messo fuori uso la cabina elettrica creando danni al trasformatore economico nonché danneggiato la sbarra del parcheggio a valle. Tra diagnosi della disfunzione ad opera di Air S.p.A. ed Enel, per quanto di propria competenza, e gli interventi necessari, dunque, una settimana di stop alle corse di collegamento tra Mercogliano e il Santuario di Mamma Schiavona. «Fortunatamente siamo riusciti a reperire in breve tempo il pezzo da sostituire così – spiega l’ingegnere Carmine Alvino, Direttore di esercizio -, dopo le verifiche effettuate per individuare la componente guasta, lunedì mattina inizieranno i lavori per ripristinare il funzionamento del mezzo in modo da poter riaprire per il prossimo fine settimana, probabilmente già venerdì». Il fulmine abbattutosi martedì pomeriggio proprio a ridosso della cabina elettrica di Montevergine ha, infatti, creato danni al comparto elettrico ma non a quello elettronico, cosa che avrebbe allungato ancor di più i tempi di riattivazione nonché l’impegno economico. «Il fulmine ha compromesso la nostra cabina trifase – spiega l’ingegnere – e, purtroppo, una fase è saltata per questo non arriva l’alimentazione ai motori mentre la luce, al contrario, ha sempre funzionato». Scongiurato, quindi, il rischio di chiusura anticipata della stagione che, come da disposizioni ministeriali, terminerà il 30 settembre salvo diverse decisioni da parte della Regione che potrebbe valutare aperture domenicali o durante le festività di Natale e Pasqua. Per il momento l’impianto resterà chiuso da ottobre ad aprile. Dunque, il maltempo nuovamente responsabile del blocco dello storico mezzo di trasporto, dopo l’ultima problematica sempre legata ad un fulmine che a maggio scorso colpì le rotaie proprio poche settimane prima del arrivo del Giro d’Italia a Montevergine.
FdL

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento