alpadesa
  
Flash news:   Eziolino Capuano nuovo tecnico dell’Us Avellino, esonerato Ignoffo Auto contro cisterna del gas lungo la Variante, giovane ferita e traffico in tilt tra Atripalda e Mercogliano Al via la campagna abbonamenti per la Scandone Operazione “Partenio 2.0”, bufera sulla Lega: si autosospende il coordinatore di Avellino Sabino Morano Givova nuovo sponsor tecnico della Scandone Lutto des Loges, il cordoglio di MercoglianoNews per la perdita del papà della collega e presidente Francesca Operazione “Partenio 2.0”, ecco nel comunicato stampa dei Carabinieri i nomi dei 23 arrestati e le intercettazioni shock Scacco al clan “Partenio 2.0”: 23 arresti nell’operazione della D.D.A. della Procura della Repubblica di Napoli contro i clan camorristici Rissa tra immigrati, paura e tensione a Mercogliano Scandone sconfitta dalla Palestrina per 87-50

Elezione alla Provincia: ecco i dodici eletti in Consiglio

Pubblicato in data: 1/11/2018 alle ore:23:21 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

Elezioni alla Provincia di Avellino, con il neo presidente Domenico Biancardi eletti dodici consiglieri:

Nicola Santoro (Partito Democratico),

Rosanna Repole (Partito Democratico),

Caterina Lengua (Partito Democratico),

Gerardo Galdo (Partito Democratico),

Giandonato Giordano (Proposta Civica per l’Irpinia),

Fausto Picone (Proposta Civica per l’Irpinia),

Antonio Mercogliano (Proposta Civica per l’Irpinia),

Luigi D’Angelis (L’Italia è Popolare),

Vito Pelosi (L’Italia è Popolare),

Girolamo Giaquinto (Moderati per l’Irpinia),

Franco Di Cecilia (Moderati per l’Irpinia),

Damiano Genovese (Prima gli Irpini Idee Cuore Coraggio).

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento