alpadesa
  
Flash news:   Us Avellino, l’amministratore Nicola Circelli: “effettuati i pagamenti necessari per evitare sanzioni e penalizzazioni” Eccellenze di Mercogliano alla ribalta nazionale Calcio, sconfitta esterna per il Mercogliano Pari a reti bianche nel derby con la Cavese. Capuano: «Dovevamo vincerla» Non bastano i rinforzi, Scandone sconfitta ancora a Corato Vittorio Sgarbi stamattina in visita al Santuario di Montevergine. FOTO Laurea con lode di Francesca Bellizzi, auguri Us Avellino: Carlo Musa sollevato dall’incarico Domani pomeriggio Mercogliano ospita il Carnevale Princeps Irpino L’ala piccola Lorenzo De Blasi si aggrega alla prima squadra della Scandone Avellino

Vicenda ex segretaria comunale Festa, domani udienza in Tribunale

Pubblicato in data: 6/11/2018 alle ore:18:14 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Nuova udienza domani mattina in Tribunale ad Avellino sulla vicenda dell’ex segretaria comunale Gemma Festa.
Sarà ascoltato il sindaco Carullo, il vicesindaco Angelo Izzo, l’assessore Stefania Di Nardo, altri testimoni nonché la segretaria comunale Anna Damiano.
Nodo della questione la delibera di Giunta riguardante l’assunzione di due dipendenti del Comune di Mercogliano che avrebbe portato allo scontro tra il primo cittadino e la dirigente comunale.
Secondo quest’ultima lo scorrimento, votato e deliberato dalla Giunta, non sarebbe stato possibile e così espresse parere contrario rispetto alla procedura scelta dal Comune, negando il visto di legittimità.
Da qui nacque un bracce di ferro conclusosi con un’azione disciplinare nei confronti dell’ex segretaria,  finito poi in tribunale con il rinvio a giudizio del primo cittadino. 
Domani la nuova udienza.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento