alpadesa
  
sabato 14 dicembre 2019
Flash news:   “A Natale restate a Mercogliano”, un week – end ricco di appuntamenti e divertimento a Mercogliano Us Avellino, pagati gli stipendi ai tesserati L’Avellino in visita al Santuario di Montevergine Il senatore Ugo Grassi lascia il M5S e passa alla Lega Si rinnova domani l’appuntamento con la tradizione centenaria dei Cicci di Santa Lucia Ventidue furti nelle case dell’hinterland avellinese, misure cautelari per due persone Us Avellino, Filippo Polcino è il nuovo Amministratore Delegato Us Avellino, Aniello Martone è il nuovo Direttore Generale Us Avellino, trovato l’accordo: presidente Luigi Izzo e Nicola Circelli vice Muore a 36 anni, addio ad Angelo De Angelis: Original Fans e Scandone in lutto

La clinica Montevergine dona tre defibrillatori all’Abbazia del Loreto e al Santuario

Pubblicato in data: 6/12/2018 alle ore:10:57 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Nel pomeriggio di ieri, nel Salone degli arazzi dell’Abbazia del Loreto, alla presenza del presidente della clinica Montevergine Giuseppe Profiti, dei componenti del Cda, dei medici, delle autorità civili, militari e religiose; tra loro, i sindaci di Mercogliano e Solofra, Massimiliano Carullo e Michele Vignola, il presidente della Provincia, Domenico Biancardi, la presidente del consiglio regionale, Rosa D’Amelio, e il consigliere regionale, Maurizio Petracca.

La casa di cura ha donato tre defibrillatori ai Benedettini. Uno resterà al Loreto, gli altri saranno collocati al Santuario di Montevergine.

La presenza di un defibrillatore può salvare la vita.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento