alpadesa
  
Flash news:   Non mandano la figlia a scuola: genitori denunciati dai Carabinieri di Mercogliano La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco lungo il viale di San Modestino. Foto Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro

Addio a Julen, il bimbo ritrovato morto nel pozzo a Malaga

Pubblicato in data: 26/1/2019 alle ore:12:41 • Categoria: News dal mondoStampa Articolo

Dopo tredici lunghi giorni di ricerche il piccolo Julen è stato raggiunto dai soccorritori che non hanno mai smesso di lavorare per arrivare al punto del pozzo in cui era caduto. Tutto il mondo ha seguito con grande trepidazione la terribile vicenda avvenuta a Malaga in Spagna. Il corpo senza vita del piccolo è stato localizzato dai soccorritori ad una profondità di 70 metri del pozzo, in tutto 107 metri con un diametro tra i 25 ed i 30 centimetri, che era stato scavato illegalmente. A nulla sono valse le complesse operazioni di soccorso che hanno coinvolto ingegneri, minatori e volontari per arrivare nel punto del pozzo dove si trovava Julen. Il Comune di Malaga osserverà tre giorni di lutto in onore di Julen.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento