alpadesa
  
Flash news:   Incendio a Notre Dame, il messaggio della Pro Loco Mercogliano: “Se si perde la Storia perdiamo anche noi” Consiglio Comunale, l’assessore Di Nardo si congeda e attacca: “I miei ideali diversi dagli amministratori in carica” LND, il presidente Cosimo Sibilia in udienza da Papa Francesco Via Crucis a Mercogliano nel ricordo di Stefano Cucchi Calcio, gare sospese con il Manocalzati e Carotenuto e sconfitta a tavolino I lupi non mollano e battono il Budoni sul finale. Foto Esordio amaro per coach Maffezzoli Quarta sconfitta di fila per la Sidigas Scandone Al via domani mattina i riti della Settimana Santa all’Abbazia di Montevergine Incidente sull’A16 tra due veicoli, cinque feriti e code all’altezza di Mercogliano

Lupo trovato morto sul Partenio, la causa è un’infezione virale

Pubblicato in data: 2/1/2019 alle ore:16:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

«Il lupo rinvenuto morto sul Partenio, nel comune di Mercogliano, lo scorso 20 dicembre, è deceduto a causa di una virosi, in corso di tipizzazione»: lo comunica Antonio Limone, direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici al termine degli esami autoptici effettuati dall’ente. «L’animale, accettato presso la sezione diagnostica di Avellino lo scorso 21 dicembre, è stato sottoposto ad esame necroscopico presso la sede di Portici il 24 dicembre» prosegue il direttore in una nota. «Dall’esame necroscopico sono emerse assenza di traumi e lesioni macroscopiche riconducibili ad una infezione gastroenterica emorragica. L’esame istologico ha evidenziato lesioni da gastrite, enterite e meningoencefalite virale, mentre gli esami tossicologici e batteriologici sono risultati tutti negativi. Gli esami virologici, condotti mediante test biomolecolari, invece, hanno rilevato la presenza di un genoma virale, che è in corso di tipizzazione e che è la causa del decesso dell’animale». «Non è raro il rilevamento di infezioni virali nel lupo. Gli stessi ricercatori dell’Izsm, infatti, hanno segnalato, per la prima volta in Campania, un triplice infezione da Canine Parvovirus variante 2 (CPV-2b), Canine Adenovirus tipo 2 (CaDV2) e Coronavirus pantropico (pCCOV) negli organi di un lupo trovato morto a Montella il 6 dicembre 2016» conclude Limone.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento