alpadesa
  
Flash news:   Giornate FAI di primavera, domani la presentazione delle iniziative a Loreto Il Cammino di San Guglielmo, dall’Abbazia di Montevergine il via ai lavori del forum itinerante della terra di mezzo Dolore a Mercogliano per l’improvvisa scomparsa di Giovanni Di Nardo Giovedì ad Avellino la marcia di Libera contro le mafie Lite in famiglia a Mercogliano, donna accoltella il marito Elezioni amministrative, il Meetup di Mercogliano a Capocastello con la deputata Pallini: “in campo con una lista. Lavoro, impegno e volontà alla base della nostra presenza”. FOTO Lacrime, striscione e applausi per Vittorio Salvati. FOTO Vucinic: “ci attende un calendario fitto di impegni” Seconda vittoria consecutiva per la Sidigas: battuta Reggio Emilia. Foto Oggi il giorno del dolore e dell’addio a Vittorio Salvati

Bucaro: “non abbiamo mai rischiato”

Pubblicato in data: 13/2/2019 alle ore:20:26 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

“Nella prima ora di gioco abbiamo creato poco ma non abbiamo mai rischiato – ha analizzato così a fine gara la vittoria mister Bucaropoi nel finale siamo riusciti a trovare la via del goal. Non è una questione di singoli interpreti o di modulo, eravamo tutti al di sotto delle nostre possibilità anche per via dell’impiego di energie fisiche e mentali della trasferta di Lanusei”.

“Il mio salvataggio? Ho solo rimediato ad una mia distrazione precedente – così il terzino Lorenzo Betti che poteva costarci cara. Alcuni risultati ci sono stati favorevoli, altri meno, ma noi dobbiamo solo continuare a guardare a noi stessi e concentrarci su una partita alla volta”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento