alpadesa
  
Flash news:   Giornate FAI di primavera, domani la presentazione delle iniziative a Loreto Il Cammino di San Guglielmo, dall’Abbazia di Montevergine il via ai lavori del forum itinerante della terra di mezzo Dolore a Mercogliano per l’improvvisa scomparsa di Giovanni Di Nardo Giovedì ad Avellino la marcia di Libera contro le mafie Lite in famiglia a Mercogliano, donna accoltella il marito Elezioni amministrative, il Meetup di Mercogliano a Capocastello con la deputata Pallini: “in campo con una lista. Lavoro, impegno e volontà alla base della nostra presenza”. FOTO Lacrime, striscione e applausi per Vittorio Salvati. FOTO Vucinic: “ci attende un calendario fitto di impegni” Seconda vittoria consecutiva per la Sidigas: battuta Reggio Emilia. Foto Oggi il giorno del dolore e dell’addio a Vittorio Salvati

Chiude la Novolegno a Pianodardine: scattano 117 licenziamenti

Pubblicato in data: 26/2/2019 alle ore:11:57 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Chiude la Novolegno a Pianodardine: scattano 117 licenziamenti. Sono arrivate le lettere di licenziamento, per i 117 lavoratori della Novolegno, da parte del gruppo Fantoni, la holding friulana che controlla la fabbrica di Arcella di Montefredane.

«Il continuo, purtroppo irreversibile, peggioramento del mercato, rende assolutamente improcrastinabile la chiusura dello stabilimento», si legge nella comunicazione che in calce porta la firma del consigliere di amministrazione, Giorgio Barzazi Domani, dalle 13 alle 15, assemblea straordinaria nello stabilimento specializzato nella produzione di pannelli mdf, con tutti i dipendenti e le Rsu.
Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento