alpadesa
  
Flash news:   Abellinum Pride, marcia arcobaleno di festa e denuncia: sfilano in duemila. FOTOSERVIZIO Abellinum Pride, le madrine Eva Grimaldi e Imma Battaglia: «ci vuole coraggio in provincia, siamo qui per far progredire il nostro Paese dove manca una legge contro l’omofobia». FOTO Consiglio Comunale, D’Alessio presenta la squadra di governo: “daremo ascolto a tutti i cittadini”. Graziano (M5s) apre al sindaco: vota a favore delle linee programmatiche. FOTO Cambio di denominazione societaria: da Calcio Avellino SSD a.r.l a Unione Sportiva Avellino 1912 s.r.l. Il sindaco D’Alessio vara la giunta: è Stefania Di Nardo il vice sindaco. Ecco gli assessori e le rispettive deleghe Consegnate le onorificenze al Merito della Repubblica, anche Mercogliano premiata Viadotti insicuri sulla A16, la Procura sequestra anche le corsie Niente Serie B per Taccone: il Tar Lazio respinge il ricorso Brandon Taylor è il neo-playmaker biancoverde Elezione Carmine Zigarelli, congratulazioni dell’Asd Città di Mercogliano

Due goal per tempo e l’Avellino piega la Vis Artena

Pubblicato in data: 25/3/2019 alle ore:08:40 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

Due goal per tempo da parte dei due super-veterani della formazione biancoverde permettono all’Avellino di uscire con i tre punti dal “Caslini” di Colleferro, terreno di gioco dove una Vis Artena sempre propositiva e di grande personalità ha messo in difficoltà i lupi. A sbloccare le marcature è Nando Sforzini, al suo nono goal stagionale, su un preciso assist di Franco Da Dalt dopo appena 8 minuti di gioco. Dopo un primo tempo in cui è stata l’Artena a finire in crescendo, i padroni di casa trovano il pari con un preciso colpo di testa di Origlia, lesto ad anticipare difesa e portiere. Dopo una mezza dozzina di minuti però arriva il cross di Tribuzzi dalla destra che, deviato, diventa un occasione tanto difficile quanto ghiotta per Nicola Ciotola, abilissimo nel colpire in acrobazia quasi da terra ed a regalare i 3 punti ai suoi.
“Una vittoria fondamentale per aprire al meglio la settimana che ci aspetta” ha dichiarato mister Bucaro, allontanato per proteste in occasione di un rigore non concesso a Luis Maria Alfageme.“Per alcuni tratti mi ha ricordato un’altra partita disputata qui, quella con l’Anagni, ma oggi siamo riusciti a portare a casa i tre punti dopo aver fatto nostro gran parte del match”.

“Il goal è per mia figlia Chiara, che nasce martedì” ha invece dichiarato Nicola Ciotola, autore della rete-vittoria. “Abbiamo vinto ed è quello che dobbiamo provare a fare da qui fino alla fine, per noi stessi e per i nostri tifosi. Poi tireremo le somme”.

La Calcio Avellino SSD ringrazia la Vis Artena ed il sindaco di Artena Felicetto Angelini per l’accoglienza pre-gara e la medaglia ricordo della giornata.

Tabellino

Vis Artena-Avellino 1-2

Marcatori: 8′ pt Sforzini, 28′ st Origlia, 35′ st Ciotola.

Vis Artena (4-3-3): Rausa; Marianelli (38′ st Austoni), Tarantino, Montesi (16′ st Binaco), Pompei; Crescenzo (44′ st Capanna), Costantini, Panella (27′ st Sabelli); Pagliaroli, Persichini, Origlia (44′ st Baldassi).

A disp.: Scaramuzzino, Palombi, Cuscianna, Loscalzo.

All.: Punzi.

Avellino (4-4-2): Viscovo; Betti, Morero, Dionisi, Parisi (1′ st Mithra); Tribuzzi, Matute, Di Paolantonio (19′ st Gerbaudo), Da Dalt (31′ st Ciotola); Alfageme (43′ st Buono), Sforzini (1′ st Mentana).

A disp.: Pizzella, De Vena, Omohonria, Capitanio.

All.: Bucaro.

Arbitro: Vergaro di Bari.

Assistenti: Dell’Orco di Policoro e Signore di Venosa.

Ammoniti: 32′ pt Parisi, 10′ st Betti (gioco scorretto), 13′ st Pagliaroli, 36′ st Ciotola (comportamento non regolamentare);  Angoli 4-5.

Recupero: 1′ pt e 4′ st.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento