alpadesa
  
Flash news:   Universiadi, tutto pronto per l’accensione della fiaccola: si parte sabato dal Santuario di Montevergine Proloco Mercogliano nel segno della continuità, Stefania Porraro eletta nuovo presidente: “è il proseguimento di un percorso iniziato anni fa” Universiadi 2019, sabato partenza da Montevergine per la fiaccola “Correre! la cultura della salute per sconfiggere il doping”, sabato convegno a Mercogliano Abellinum Pride, marcia arcobaleno di festa e denuncia: sfilano in duemila. FOTOSERVIZIO Abellinum Pride, le madrine Eva Grimaldi e Imma Battaglia: «ci vuole coraggio in provincia, siamo qui per far progredire il nostro Paese dove manca una legge contro l’omofobia». FOTO Consiglio Comunale, D’Alessio presenta la squadra di governo: “daremo ascolto a tutti i cittadini”. Graziano (M5s) apre al sindaco: vota a favore delle linee programmatiche. FOTO Cambio di denominazione societaria: da Calcio Avellino SSD a.r.l a Unione Sportiva Avellino 1912 s.r.l. Il sindaco D’Alessio vara la giunta: è Stefania Di Nardo il vice sindaco. Ecco gli assessori e le rispettive deleghe Consegnate le onorificenze al Merito della Repubblica, anche Mercogliano premiata

Estorsione in concorso con l’aggravante del metodo mafioso: due arresti a Mercogliano

Pubblicato in data: 23/5/2019 alle ore:18:51 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Questa mattina a Mercogliano, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Avellino hanno tratto in arresto, P.G. cl. 1974 e B.P. cl. 1980.
I due arresti sono stati operati in esecuzione degli ordini di carcerazione emessi oggi dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Avellino, conseguentemente all’inammissibilità dei ricorsi dichiarata dalla Corte Suprema di Cassazione a carico dei predetti, già tratti in arresto il 18 novembre del 2008, unitamente ad altri soggetti ritenuti all’epoca dei fatti affiliati al Clan Cava, a conclusione di una serie di indagini avviate sin dall’anno 2006, allorquando un imprenditore edile veniva avvicinato dagli arrestati al fine di ottenere in regalo un appartamento in Mercogliano.
Dopo una serie di pressioni l’imprenditore si rivolse ai Carabinieri che tempestivamente si attivavano al fine di dare risposte immediate e sicurezza.
Successivamente alle formalità di rito, per i due arrestati si sono riaperte le porte della Casa Circondariale di Avellino dove il primo dovrà espiare 4 anni di reclusione e il secondo 3 anni e 3 mesi.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento