alpadesa
  
Flash news:   US Avellino, ufficiale: esonerato mister Capuano Coronavirus, a Moschiano effettuati dall’Asl 76 tamponi: uno il positivo Piscina Comunale, la riapertura slitta a settembre. Il timore del Covid ferma le iscrizioni “C’era una volta…“ l’addio al grande compositore Ennio Morricone nei versi di Gabriele De Masi Mercogliano pronta ad abbracciare il piccolo Ascanio: venerdi visita al Santuario di Montevergine e accoglienza in comune Coronavirus, tornano i contagi in Irpinia: ben otto nuovi casi nel Serinese Mercogliano, la storica tabaccheria “Di Nardo” riapre e ritorna nella sua sede rinnova in via Nazionale: oggi l’inaugurazione Irpiniambiente, riparato il guasto allo Stir: da stasera riprende la raccolta dell’indifferenziato Lavori Pubblici, via libera in Giunta per i lavori di messa in sicurezza ed efficientamento energetico a Torelli Rapina al portavalori nel quartiere di Valle, malviventi in fuga verso Mercogliano

Strage del bus di Acqualonga: sequestrate le barriere dell’A16 sui viadotti tra Baiano e Benevento

Pubblicato in data: 3/5/2019 alle ore:14:10 • Categoria: CronacaStampa Articolo

La Procura di Avellino, guidata dal dottor Rosario Cantelmo, ha sequestrato le barriere bordo ponte su 12 viadotti dell’autostrada A16, nel tratto compreso tra Baiano e Benevento: la decisione nell’ambito dell’inchiesta bis sulla sicurezza delle infrastrutture scaturita da quella sulla strage per il bus precipitato dal viadotto Acqualonga nel 2013. Il provvedimento di sequestro non determina effetti sul funzionamento e la percorribilità dell’autostrada.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento