alpadesa
  
Flash news:   Beffa Navigator, la Regione Campania non firma la convenzione: i vincitori pronti ad intraprendere un’azione giudiziaria Addio a Flavio Puleo, anima in Curva Nord dei ”Biancoverdi Insuper…Abili” Ente Idrico Campano, eletto il sindaco di Mercogliano Vittorio D’Alessio nel consiglio del Distretto Calore Irpino Paura a Torette, motorino sbalzato sul maciapiede: pronto intervento del 118 e dei virgili urbani Fuochi d’artificio a Torelli, il comitato festa fa chiarezza in una nota Fuochi a Torelli, la dura replica del sindaco D’Alessio: “Fornite false ricostruzioni da chi dimostra di non amare la nostra città” Puc di Mercogliano, Giuseppe Graziano (M5S): “puntare alla conservazione degli elementi naturalistici rilevanti” Sidigas, il Gip sequestra solo 8 milioni di euro Prima buca le ruote e poi deruba automobilisti anche in città, arrestato dai Carabinieri 30enne napoletano Grande folle ed entusiasmo per la seconda di Al#Vial’Estate con “Note di gusto”. Barone: “Mercogliano quando viene chiamata in causa risponde sempre presente”

Caso Sidigas, il Tribunale dice sì al pre-concordato

Pubblicato in data: 11/7/2019 alle ore:20:13 • Categoria: Avellino Basket, Avellino calcioStampa Articolo

La Sezione fallimentare del Tribunale di Avellino ha accolto la proposta della Sidigas ed ha accettato l’istanza di pre – concordato. L’imprenditore napoletano avrà 60 giorni di tempo per presentare la proposta definitiva di concordato.

Domani come previsto dovrebbe celebrarsi l’udienza ma sarà solo un atto formale per rimandare la discussione a 60 giorni. L’inchiesta sull’istanza fallimentare si intreccia con la vicenda giudiziaria.

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento