alpadesa
  
sabato 07 dicembre 2019
Flash news:   “Un Natale coi chioschi”, sabato 7 dicembre alle 17,30 l’inaugurazione Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Vaga nel Parco Nazionale del Partenio, i Carabinieri salvano un 18enne di Ragusa Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi Riattivato lo sportello antiracket presso il Centro sociale “P.Campanello” di Mercogliano Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Lettera al sindaco di Mercogliano di una 12enne: «Per Natale regalaci una biblioteca» Le Sardine d’Irpinia in mille ad Avellino Cessione Us Avellino, il presidente Mauriello:”Mai assunto impegno a rassegnare le dimissioni dal CdA”

Il premier Conte ad Avellino: “Arresti clan Partenio, bella notizia”

Pubblicato in data: 15/10/2019 alle ore:12:34 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Il premier Giuseppe Conte plaude alla maxi operazione dei carabinieri che ha portato all’esecuzione di 23 misure cautelari contro il nuovo Clan Partenio. Il presidente del Consiglio è arrivato ad Avellino per prendere parte alle celebrazioni del centenario di Fiorentino Sullo, il politico irpino protagonista della scena politica nazionale dal 1946 al 1987.  “E’ davvero una bella notizia”, ha spiegato ai giornalisti il premier, “gli arresti sono il segno tangibile del grande e straordinario lavoro che le forze dell’ordine mettono in campo, in silenzio, ogni giorno, colpendo il crimine organizzato. Il Governo Italiano non abbassa mai la guardia. La lotta alla camorra è e deve essere quotidiana e costante”, ha sottolineato Conte.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento