alpadesa
  
sabato 07 dicembre 2019
Flash news:   “Un Natale coi chioschi”, sabato 7 dicembre alle 17,30 l’inaugurazione Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Vaga nel Parco Nazionale del Partenio, i Carabinieri salvano un 18enne di Ragusa Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi Riattivato lo sportello antiracket presso il Centro sociale “P.Campanello” di Mercogliano Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Lettera al sindaco di Mercogliano di una 12enne: «Per Natale regalaci una biblioteca» Le Sardine d’Irpinia in mille ad Avellino Cessione Us Avellino, il presidente Mauriello:”Mai assunto impegno a rassegnare le dimissioni dal CdA”

Seconda vittoria di fila in campionato per l’Avellino

Pubblicato in data: 1/12/2019 alle ore:21:59 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

Seconda vittoria di fila in campionato per l’Us Avellino, questa volta in trasferta. Nella gara delle 17.30 del girone C di Lega Pro, ai lupi basta un goal di Micovschi (alla sua quarta marcatura stagionale) per trovare il successo esterno, in un match di grandissima intensità e caratterizzato da continui colpi di scena.

Il numero 19 dei biancoverdi va in goal dopo appena 3 minuti di gioco, sfruttando un’eccellente imbucata di Luis Maria Alfageme lesto a ripartire dopo una disattenzione dei padroni di casa.

La reazione della Viterbese non si fa attendere, così all 13′ è Pacilli a impensierire Tonti con un colpo di testa. Dopo 10′ grande occasione per Volpe, ma il portiere dei lupi si fa trovare nuovamente prontissimo.

La partita viaggia sui binari dell’agonismo e mister Capuano è costretto prima a sostituire Zullo ed Alfageme e poi, dopo una manciata di minuti, anche Giuliano Laezza che stoicamente ha giocato con il naso rotto. Il primo tempo si chiude con un altro brivido per i biancoverdi: il cross dalla sinistra di Antezza attraversa pericolosamente tutta l’area piccola ma Volpe non impatta.

Nella ripresa trema la traversa del “Rocchi”: il solito Volpe stacca più in alto di tutti ma il legno dice di no.

L’Avellino sfrutta bene tutte le ripartenze con Karic e Micovschi, mentre ad Albadoro, subentrato a Charpentier, spetta il compito di proteggere palla e far risalire la squadra. L’attaccante si rende pericoloso in due occasioni ma la difesa fa buona guardia.

Ancora brividi in un finale tutto suspence, condizionato dall’infortunio occorso a Santiago Morero: il capitano dei lupi ha preso una botta all’altezza del ginocchio con l’Avellino che aveva terminato i cambi; malgrado ciò, Morero è restato in campo a dar manforte ai suoi, da vero capitano, accompagnando l’Avellino alla vittoria ed ai 3 punti finali.

“Non solo abbiamo approcciato benissimo la gara – ha dichiarato mister Ezio Capuanoma abbiamo fatto di necessità virtù, non lasciandoci spaventare dagli infortuni e dai cambiamenti occorsi a partita in corso. Siamo rimasti ordinati ed aggressivi, anche variando moduli e uomini, e con un po’ di cinismo in più avremmo anche potuto raddoppiare. C’è poco da fare, gare come questa ti rimangono dentro, perché sono sofferte e meritate”.

“E’ stata una gara difficilissima – ha dichiarato l’autore del goal Claudiu Micovschisapevamo che avremmo affrontato una squadra forte ma siamo comunque riusciti a raccogliere dei punti preziosissimi in chiusura di girone d’andata. Il mio ruolo? Ringrazio il mister perché prova sempre a mettermi nelle migliori condizioni per giocare bene. Più che le mie prestazioni conta però restare il più lontano possibile dalla zona playout”.

“Siamo un ottimo gruppo -chiosa il centrocampista Matteo Rossettied il nostro capitano Santiago Morero è l’esempio perfetto di quello che significa lottare per un obiettivo comune. Ora chiudiamo al meglio l’anno”.

TABELLINO:

VITERBESE – AVELLINO: 0-1

GOAL: 3′ pt Micovschi.

VITERBESE (3-5-2): Vitali; De Giorgi, Atanasov, Antezza (1′ st Svidercoschi); Markic (1′ st Urso), Baschirotto, Bezzicheri (11′ st Bensaja), Volpe, Errico; Pacilli (30′ st Molinaro), De Falco (11′ st Sibilia).

A disp: Pini, Scalera, Milillo, Corinti, Ricci, Bianchi, Culina.

Allenatore: Antonio Calabro.

AVELLINO (4-4-2): Tonti; Illanes, Morero, Zullo (28′ pt Rossetti), Laezza (33′ pt Njie); De Marco, Di Paolantonio, Micovschi, Parisi; Alfageme (dal 28′ pt Karic, dal 19′ st Silvestri), Charpentier (19′ st Albadoro).

A disp: Abibi, Acampora, Petrucci.

Allenatore: Ezio Capuano.

ARBITRO: Andrea Colombo della sezione di Como.

ASSISTENTI: Orazio Luca Donato della sezione di Milano e Nicola Tinello della sezione di Rovigo.

AMMONITI: 5′ Illanes, 8′ Atanasov, 10′ st Parisi, 14′ st Charpentier, 18′ st Tonti, 36′ st Micovschi, 44′ st Petrucci.

Recuperi: 4′ pt, 6′ st.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento