alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, i sindaci di Ospedaletto e Summonte scrivono al prefetto: “Non servono protagonisti ma un protocollo comune per gestire l’emergenza” Mercogliano, Avviso pubblico per la costituzione di un elenco di esercizi commerciali per l’assegnazione di buoni pasti per famiglie in condizioni di disagio Coronavirus, deceduto questa mattina 82enne residente a Mercogliano. Le vittime in Irpinia salgono a 24 Confcommercio, iniziative a tutela degli associati Emergenza alimentare, a Mercogliano in arrivo 86mila euro per le famiglie bisognose Coronavirus, attivo al palazzo Abbaziale di Loreto un banco alimentare a sostegno delle famiglie Coronavirus, quattro decessi solo oggi in Irpinia Coronavirus, 12 i tamponi positivi di oggi in irpinia. Salgono a 222 Didattica a distanza, nel decreto stanziati 85mln di fondi: c’è anche I. C. Mercogliano Coronavirus, altri 756 morti in Italia e 3.815 nuovi contagiati

L’Us Avellino paga gli stipendi a tesserati e dipendenti

Pubblicato in data: 16/3/2020 alle ore:17:20 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

L’Us Avellino comunica di avere, in data odierna, adempiuto alle scadenze relative agli emolumenti dei contratti di tesserati e dipendenti.

“L’emergenza sanitaria che tutti stiamo affrontando – ha dichiarato il Presidente dell’US Avellino, Angelo Antonio D’Agostinoha reso complessa anche l’ordinaria amministrazione. L’organizzazione interna, la programmazione finanziaria e la solidità del Gruppo hanno però permesso di superare anche questo scoglio con relativa sicurezza, tenendo fede a tutti gli impegni presi. Indispensabile è stato il contributo di tutti, frutto del lavoro di una squadra che, proprio come quella composta dai ragazzi che vanno in campo,  si sta rivelando giorno dopo giorno sempre più affiatata e coesa”.

La dirigenza continua intanto a programmare il futuro e a garantire la quotidiana gestione del club. “Abbiamo adottato tutte le misure di sicurezza necessarie per la tutela dei nostri dipendenti e di tutti i collaboratori – spiega l’amministratore di IDC Giovanni D’Agostinoa cominciare da sane pratiche di smartworking e telelavoro. Ciò che più ci dispiace, in questa emergenza, è la difficoltà o in alcuni casi l’impossibilità di coinvolgere stakeholder vecchi e nuovi, che siano sponsor o semplici tifosi, nelle attività del club.Vorremmo dare a tutti la possibilità di toccare con mano la bontà del nostro progetto e confrontarci su dove e come migliorare. Questo, purtroppo, oggi ci è negato da situazioni contingenti indipendenti dalla nostra volontà. Vogliamo però, ancora una volta, rassicurare tutti sul nostro impegno e sulla nostra dedizione, che fanno sì che l’Avellino, al pari delle altre aziende del gruppo, continui a crescere ed essere tutelata anche a fronte delle grandi difficoltà che tutti quotidianamente stiamo affrontando”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento