alpadesa
  
Flash news:   Misericordia del Partenio, domani in comune la cerimonia di ringraziamento ai volontari impegnati per il covid Cimitero comunale, ordinanza del sindaco per il divieto di deporre fiori freschi, piante e corone sulle tombe US Avellino, ufficiale: esonerato mister Capuano Coronavirus, a Moschiano effettuati dall’Asl 76 tamponi: uno il positivo Piscina Comunale, la riapertura slitta a settembre. Il timore del Covid ferma le iscrizioni “C’era una volta…“ l’addio al grande compositore Ennio Morricone nei versi di Gabriele De Masi Mercogliano pronta ad abbracciare il piccolo Ascanio: venerdì visita al Santuario di Montevergine e accoglienza in Comune Coronavirus, tornano i contagi in Irpinia: ben otto nuovi casi nel Serinese Mercogliano, la storica tabaccheria “Di Nardo” riapre e ritorna nella sua sede rinnova in via Nazionale: oggi l’inaugurazione Irpiniambiente, riparato il guasto allo Stir: da stasera riprende la raccolta dell’indifferenziato

Pro Loco Mercogliano, il Turismo di prossimità come motore di rinascita. Porraro: “Riscrivere le regole dell’accoglienza e dell’ospitalità”

Pubblicato in data: 18/5/2020 alle ore:13:32 • Categoria: Attualità, Video intervisteStampa Articolo

C’è chi nel corso di questa emergenza Coronavirus ha dovuto rimboccarsi le maniche e riscrivere un ruolo diverso all’interno della comunità. E’ questo il caso della Pro Loco Mercogliano che ha dovuto fare di necessità virtù non potendo attuare i propri progetti, già programmati, per la promozione del territorio. Ha perciò deciso di riscrivere la propria storia stando vicino alla comunità e prodigandosi per aiutare i più bisognosi a superare questo momento difficile. Come spiega il presidente Stefania Porraro è stato un cambiamento naturale per chi fa dell’associazionismo uno stile di vita: “In questa emergenza, non potendo svolgere le attività di promozione del territorio, abbiamo dovuto riscrivere il nostro ruolo all’interno della comunità. Non è stato difficile perché facciamo dell’associazionismo il nostro stile di vita. Ci siamo subito messi in moto per fare della solidarietà il nostro obiettivo principale affiancando la Misericordia del Partenio nella distribuzione di un pasto caldo. Abbiamo lanciato l’idea della Challenge della solidarietà invitando tutte le associazioni, principalmente sportive, a donare qualcosa al banco alimentare”.

In questa settimana si sarebbe messa in moto la macchina organizzativa per la Cronoscalata al Santuario dedicata a Michele Porraro, l’evento che avrebbe aperto le attività estive della Pro Loco e che riveste un valore affettivo per tutta la città: “Ovviamente la gara è stata rimandata come tutte quelle sportive come anche la Marcialonga in salita. La cronoscalata ci manca in quanto erano proprio questi i giorni in cui ci affannavamo negli ultimi preparativi. Ma abbiamo potuto comunque riviverla, ricordandola tramite un nostro concittadino, Salvatore Napolitano, che ha utilizzato l’evento per studiare quelli che sono i punti di forza e di debolezza che oltre ad essere un grande contenitore di sport è anche uno strumento per la promozione del territorio”.

Un settore che sicuramente cambierà dopo quest’emergenza sanitaria sarà quello del turismo come ci spiega il presidente della Pro Loco: “Bisognerà necessariamente riscrivere le regole e di quello che è il modo di fare turismo. Il turista del 2020 dovrà scegliere mete più vicine e personalmente ritengo che il turismo di prossimità possa rappresentare per Mercogliano un grandissimo motore di rinascita, riscrivendo le regole dell’accoglienza e dell’ospitalità immaginando di curare il turista accompagnandolo nel suo percorso per evitare gli assembramenti e facilitandogli la permanenza sul territorio”.

Parlando di turismo a Mercogliano non si può non parlare del Santuario di Montevergine, inteso come faro per il territorio: “Montevergine è il perno di una strategia turistica più combinata. Il Santuario di Mamma Schiavona va incastrato in un’offerta che proponga visite al borgo antico piuttosto che passeggiate per la natura, rappresenta uno strumento utile per la rinascita e il rilancio del nostro territorio. Con il presidente del parco del Partenio Iovino ragionavamo ad un progetto più in grande rispetto al Santuario mettendolo in rapporto ad altri santuari”.  

Ecco la video intervista integrale:

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento